Notizie Home

Incidente stradale ieri, mercoledì 3 maggio 2006, a Bra attorno alle 18:30 in via Solferino, nel quartiere Bescurone. Il sinistro ha avuto come unico protagonista T.C., sessantenne braidese, che alla guida della propria bicicletta è caduto accidentalmente riportando lesioni alla testa. Immediatamente trasportato al Pronto Soccorso dell'ospedale Santo Spirito dall'ambulanza del 118, è stato ricoverato nel reparto di ortopedia in osservazione. Fortunatamente se la caverà in pochi giorni. Sul posto è giunta la pattuglia del pronto intervento della Polizia Municipale di Bra per stabilire le cause che hanno determinato la caduta del ciclista.

E' stata realizzata in questi giorni a Bra la segnaletica orizzontale e verticale che regolamentare le soste in via Montegrappa, sul lato dell'ex caserma Trevisan. Qui, oltre agli spazi bianchi per la sosta libera, sono stati tracciati anche uno spazio per il carico-scarico delle merci ed uno a disposizione dei veicoli al servizio delle persone diversamente abili.

Niente più domeniche a piedi a Bra. In anticipo rispetto alla scadenza di fine maggio, la Giunta comunale della città della Zizzola ha deciso questa mattina, giovedì 4 maggio 2006, di sospendere il provvedimento preso nei mesi scorsi. L'abbassamento dei livelli di polveri sottili ha rassicurato l'esecutivo comunale sulle condizioni dell'inquinamento cittadino, consentendogli di sospendere il provvedimento già a partire da domenica 7 maggio. (rg)
Domenica 7 presso l’Agenzia di Pollenzo (Cn) il Rotary Club di Parma e il Lions Club Bra – Del Roero hanno organizzato una giornata sociale. Il programma prevede alle ore 11, presso la Sala Conferenze dell’Albergo dell’Agenzia una conferenza dal titolo Da Arcigola a terra Madre, vent’anni di Slow Food in Italia. Cinzia Scaffidi, direttore del Centro Studi di Slow Food racconterà la storia del movimento e ne illustrerà le principali tematiche ed attività. La conferenza è aperta a tutta la cittadinanza, che potrà così cogliere l’occasione per visitare la struttura carloalbertina che ospita anche l’Università di Scienze gastronomiche e la Banca del Vino. Nel pomeriggio, facoltativa e tempo permettendo, è prevista una salita in mongolfiera vincolata per apprezzare dall’alto le bellezze paesaggistiche della zona. (fonte: Slow Food)
Cambiano le regole per l'uso delle cinture di sicurezza. Numerose le novità introdotte dal decreto legislativo 150 entrato in vigore lo scorso 14 aprile che ha apportato modifiche all'articolo 172 del codice della strada. Le nuove disposizioni rimandano alla tipologia dei veicoli ed ai destinatari, adulti e bambini, che devono fare uso dei dispositivi di sicurezza oltre che alle categorie esenti. Le principali novità riguardano i bambini di statura inferiore a 1.50 metri che dovranno essere assicurati al sedile, anteriore o posteriore, con un sistema di ritenuta adeguato al loro peso ed omologato. Scompare il limite di età di 12 anni prima in vigore quindi se un bambino ha solo 9 anni ed è alto almeno 1.50 m. potrà far a meno del seggiolino ma dovrà sempre indossare la cintura di sicurezza. Sui veicoli privi di cinture di sicurezza i bambini fino a tre anni non potranno viaggiare, mentre i bambini di età superiore a tre anni potranno occupare un sedile anteriore solo se la loro statura supera 1.50 m. I bambini non potranno essere trasportati utilizzando un seggiolino rivolto all'indietro su un sedile passeggero dotato di air-bag frontale a meno che l'air-bag non sia stato disattivato.