IoAiutoBra 1 rid

Notizie Home

Una via di Bra sarà intitolata al musicista Gioacchino Traversa. Accogliendo la richiesta formulata dalla Commissione cultura comunale, la Giunta Scimone ha deciso di dedicare al violinista braidese la nuova strada aperta tra via Mercantini e via Pascoli, nel centro cittadino. Gioacchino Traversa, nato a Bra attorno al 1745, fu allievo del grande Niccolò Paganini e divenne violista solista del Principe di Carignano. Nel corso della fortunata carriera, l'artista fu applaudito al Concert Spiritual. Di lui rimangono parecchi quartetti e sonate ed un solo concerto di violino e sonate per violino. (rg)
La Giunta comunale di Bra ha approvato nei giorni scorsi il protocollo d'intesa con Slow Food per l'edizione 2007 di “Cheese – Le forme del latte”, la rassegna internazionale dedicata al formaggio ed al latte di qualità, in programma dal 21 al 24 settembre nelle vie e nelle piazze del centro storico cittadino. Si svolgerà invece il fine settimana successivo, tra il 28 ed il 30 settembre 2007, la dodicesima edizione di “Da cortile a cortile”, il week end dedicato allo spettacolo, al folklore ed all'enogastronomia di Bra e del territorio di Langhe e Roero. Promosso dall'Amministrazione comunale della città della Zizzola e realizzato in collaborazione con la Fondazione Politeama, le prime indicazioni del programma 2007 di “Da cortile a cortile” sono state approvate nei giorni scorsi dall'esecutivo comunale.

Ultimo appuntamento con “Domeniche a teatro” al Teatro Politeama di Bra. Nell'ambito delle pomeridiane teatrali per grandi e piccini previste dal cartellone della struttura di piazza Carlo Alberto, va in scena domenica 11 febbraio 2007 alle 16 lo spettacolo “Pigiami”, a cura della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, con la regia di Nino D’Introna e Giacomo Ravicchio. Replicato da molti anni, “Pigiami” ha dimostrato di possedere un linguaggio sempre attuale, di rara longevità oltre che di grande naturalezza, al punto da costituire un vero e proprio classico del teatro per i più giovani. Questa rappresentazione mostra ancora ai bambini, ma anche agli adulti, la via della freschezza e dell'energia giovanile che è possibile far scaturire quando ci si abbandona al gioco. Il merito va ai creatori storici Nino D'Introna, Graziano Melano e Giacomo Ravicchio, ed ai due interpreti d'eccezione, Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci, che riescono ad offrire ancora oggi uno spettacolo semplice, spontaneo ed intelligente. Al centro della scena la stanza da letto di un adulto che, nell'approssimarsi della sera, scopre il piacere di ridiventare bambino, un posto dove può trovarsi in solitudine per fantasticare. Un letto, una sedia, un pigiama, i suoi vestiti, le sue scarpe, un attaccapanni, gli bastano pochi oggetti per inventare e fingere situazioni. Quando cala la notte ed è ora di dormire il bambino comincia a giocare con le scarpe, i pantaloni, le calze. Viaggia con la fantasia e gli oggetti si animano, diventano un vecchio, una sorella, un fratello, una montagna, due bambini, due animali. Può capitare anche che arrivi uno sconosciuto, forse un amico. I due dapprima con cautela, poi sempre più affiatati, si scambiano curiosità reciproche, crudeltà, tenerezza che si alternano in una girandola che si trasforma in una nuova amicizia.

Quanto rende ogni anno al Comune di Bra l'appalto per la pubblicità nel concentrico? Una Panda! E' questo il frutto dell'accordo tra il Comune e la concessionaria del servizio, la Cibra di San Maurizio Canavese, che si è impegnata a corrispondere “in natura” quanto dovuto per la concessione in esclusiva della gestione degli impianti pubblicitari nel centro urbano.

Il peso dell'informazione. Ammonta a ventitre volumi, per un totale di circa trentanove chilogrammi di peso (tre in più dell'anno precedente), la rassegna degli articoli pubblicati sulla stampa locale e nazionale riferiti ad attività od iniziative del Comune di Bra nel 2006. Come ogni fine d'anno, l'Ufficio Stampa comunale della città della Zizzola ha raccolto ed ordinato cronologicamente quanto pubblicato sugli organi di informazione, con volumi che saranno a breve depositati presso la Biblioteca civica. (rg)