IoAiutoBra 1 rid

Notizie Home

Poste Italiane comunica che, come già avvenuto nei mesi scorsi, l'erogazione dei ratei pensionistici sarà anticipata a partire dal giorno 26 di maggio fino al 1 giugno. Il calendario relativo alle pensioni del mese di maggio sarà il seguente:

Per gli Uffici Postali aperti 6 giorni (la sede di piazza Carlo Alberto, l'ufficio di via Adua e quello di Bandito)

I cognomi:  dalla A alla B martedì 26 maggio
                  dalla C alla D mercoledì 27 maggio
                  dalla E alla K giovedì 28 maggio
                  dalla L alla O venerdì 29 maggio
                  dalla P alla R sabato 30 maggio
                  dalla S alla Z Lunedì 1 Giugno

Su 3 giorni (Pollenzo): 

I cognomi:  Dalla A alla D giorno 1
                  Dalla E alla O giorno 2
                  Dalla P alla Z giorno 3

L'Ufficio Postale sito in VIA VISCONTI VENOSTA 41 sarà aperto il 26, 27, 28, 29 maggio dalle 8.20 alle 13.35, il 30 maggio dalle 8.20 alle 12.35 e l'1 giugno dalle 8.20 alle 13.35. 

L'Ufficio Postale sito in PIAZZA CARLO ALBERTO 28 sarà aperto il 26, 27, 28, 29 maggio dalle 8.20 alle 19.05, il 30 maggio dalle 8.20 alle 12.35 e l'1 giugno dalle 8.20 alle 19.05.

L'Ufficio Postale sito in VIA ADUA 6/A sarà aperto il 26, 27, 28, 29 maggio dalle 8.20 alle 13.35, il 30 maggio dalle 8.20 alle 12.35 e l'1 giugno dalle 8.20 alle 13.35.

L'Ufficio Postale sito in VIA REGINA MARGHERITA 50 sarà aperto il 27 e 29 maggio e l'1 giugno dalle 8.20 alle 13.35.

Poste Italiane e l'Arma dei Carabinieri hanno stipulato una convenzione in base alla quale i pensionati di tutto il paese di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti, potranno richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della stessa pensione a domicilio per tutta la durata dell'emergenza da Covid-19, evitando così di doversi recare negli Uffici postali.

Un lenzuolo bianco all’ingresso del Municipio e un minuto di silenzio per celebrare la Giornata della Legalità e per ricordare la strage di Capaci, avvenuta il 23 maggio del 1992, in cui persero la vita Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli uomini della sua scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Con l’avvio della Fase 2 e come da disposizioni nazionali, torna ad aprire a tutte le categorie merceologiche il mercato a Bra. Così, per il mercato del mercoledì (a partire dal 20 maggio 2020) le aree interessate vengono delimitate e presidiate in modo da verificare il rispetto delle norme di sicurezza. L’unica modifica alla tradizionale disposizione riguarda ii banchi solitamente posizionati su corso Garibaldi, che verranno ora collocati su piazza Spreitenbach, accanto ai banchi alimentari.

Ancora un atto di generosità da parte delle realtà associative cittadine. Il Rotary Club Bra, che già nei mesi scorsi è stato protagonista di una importante donazione di dispositivi di protezione individuale insieme a UNVS e Aido, torna ora a donare al Comune altre 500 mascherine chirurgiche. Il materiale verrà destinato agli operatori comunali e ai volontari impegnati in città in attività di Protezione civile o nei servizi essenziali.

Prosegue a Bra la distribuzione della mascherine della Regione Piemonte, che hanno già raggiunto 13.500 residenti e che saranno consegnate nelle buche di tutti i braidesi, contestualmente all’arrivo della totalità della fornitura da Torino.