Oltre alla raccolta, alla conservazione, allo studio ed all’esposizione di esemplari naturalistici, già ad opera dei Craveri ed in particolar modo oggi, hanno assunto grande importanza la ricerca scientifica e la didattica.
Così il Museo Craveri rappresenta un punto di riferimento nazionale ed internazionale nel campo della meteorologia e in quello dell’ornitologia. Infatti la stazione meteorologica operante dal 1859, è tra le prime in Italia per la continuità dei dati raccolti, mentre l’attività di inanellamento scientifico dell’avifauna piemontese, iniziata nel 1976 e attuata in collaborazione con l’Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica con l’autorizzazione della Regione Piemonte, fornisce indispensabili conoscenze sulla loro biologia e le migrazioni. In tal modo la raccolta e l’elaborazione dei dati integrano le collezioni di esemplari e la loro pubblicazione, in particolar modo sulla Rivista Piemontese di Storia Naturale, li rende fruibili al mondo scientifico.
Un’indispensabile supporto ad ogni attività di ricerca e di didattica è fornito dalla moderna biblioteca multimediale, con oltre 7000 volumi, numerose riviste scientifiche e divulgative, audiovisivi, diapositive, cartine e documenti iconografici. Tutto il materiale è catalogato con un sistema informatizzato e disponibile al prestito.
La didattica impegna il museo a favore delle scuole in collaborazione con il Laboratorio Territoriale di Educazione Ambientale Bra-Alba, con vari progetti tra i quali: “Ambiente, conoscerlo e difenderlo”, i quaderni e gli audiovisivi di “Il Roero e i fiumi del Braidese”.

 

 

 

 

Entriamo nel museo!

 

 

Iniziative

Progetto Orto in condotta. ll Museo Craveri di Bra ha organizzato, in collaborazione con Slow Food, un orto didattico con le scuole di Bra. Vai al blog.

 

 

Anno internazionale del Pianeta Terra: Tesori e segreti dell'ambiente costiero di Capo Verde

 

 

Contatti
Indirizzo, e-mail, numeri, informazioni utili

In evidenza

  • Le ultime notizie

    Linea diretta con il Palazzo comunale.  

  • Concorsi pubblici in corso: esiti, ammessi e diario prove

    In queste settimane sono in via di svolgimento presso il Comune di Bra diversi concorsi pubblici. Di seguito i riferimenti dettagliati per ciascun bando.   Concorso per la copertura di un posto di "Istruttore direttivo tecnico" (Cat. D) presso il servizio di polizia amministativa, commercio, fiere e mercati - Suap della Ripartizione Urbanistica, Ambiente, Territorio e Attività Produttive.   Concorso per la copertura di due posti di "Istruttore direttivo tecnico" (Cat. D) della Ripartizione Lavori Pubblici, di cui uno riservato al personale interno.

  • Info rifiuti: i contatti dell'Ecosportello

      Si ricorda che per tutte le informazioni inerenti i rifiuti e il servizio di igiene urbana e per la consegna dei kit per la differenziata, è attivo l'Ecosportello. Dal 26 ottobre il servizio è attivo in via Monviso 5A, nei pressi del Centro di raccolta. Gli orari di apertura e tutte le informazioni utili si trovano nella sezione dedicata. L’Ecosportello è raggiungibile telefonicamente al numero 0172.201054 o, via mail, all’indirizzo: ecosportello@strweb.biz.

  • Servizi Socio Assistenziali

    E' stata formalizzata la gestione associata in convenzione dei servizi socio-assistenziali tra i Comuni di Bra (ente capofila), Ceresole d’Alba, Cherasco, La Morra, Narzole, Pocapaglia, Sanfrè, Santa Vittoria d’Alba, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno e Verduno. In questa sezione del sito web tutti i riferimenti relativi alle aree di intervento, alle sedi territoriali e ai contatti. 

  • BDAP - Banca Dati Amministrazioni Pubbliche: link parte lavori

     E' possibile accedere alle informazioni che il nostro Comune ha inviato alla BDAP (Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche del Ministero dell’Economia e delle Finanze) ai sensi del dlgs 229/2011 e secondo le modalità previste dal DM 26/02/2013.  Di seguito il link del Comune di Bra per accedere allla BDAP: Comune di Bra/BDAP .      

  • ZTL centro storico: i moduli per l'accesso

    Stanno per partire i controlli mediante telecamere dei varchi di accesso alla Ztl del centro storico. Residenti, titolari di posti auto, lavoratori ed altri soggetti che secondo la relativa ordinanza possono accedere all'rea, dovranno comunicare al comando di Polizia municipale i dati dei propri veicoli. I moduli per richiedere l'accesso.

  • Obbligo di pulizia di fossi e strade private

    Un'ordinanza comunale impone la pulizia di fossi e strade private ai proprietari di edifici e terreni prospicenti strade comunali o vicinali. Il motivo: impedire il ristagno di acqua sulla strada e il regolare deflusso. La sanzione può arrivare fino a 500 euro. La notizia.