Sono state presentate ieri, mercoledì 10 luglio 2019, nel primo consiglio comunale successivo all’insediamento degli eletti, le linee programmatiche di governo (pubblicate interamente a questo link) della nuova Amministrazione braidese. Il sindaco Gianni Fogliato ha descritto azioni, indirizzi e progetti da attuare nel corso del mandato, contenuti in un documento che ha definito frutto dell’incontro e della condivisione con numerose realtà cittadine. “Non un fermo immagine – ha specificato Fogliato -, ma una strada maestra per i prossimi cinque anni, da tradurre in impegno costante per affrontare le sfide di una comunità in continuo divenire. Lavoreremo con coerenza e in trasparenza, perché i desideri diventino realtà e le paure siano vinte dalla fiducia” ha concluso Fogliato, sottolineando il valore del confronto e della collaborazione con il consiglio comunale, in tutte le sue parti, e la determinazione a rappresentare tutta la comunità, nessuno escluso.

Ampia la discussione che ha seguito la presentazione del programma di mandato, declinata in approfondimenti e sollecitazioni su temi quali lo sviluppo economico, il benessere sociale, la gestione del territorio, l’istruzione e la cultura, la sicurezza a tutto tondo, l’ambiente, la mobilità sostenibile e i trasporti, gli investimenti in opere pubbliche, il turismo e gli eventi, le politiche giovanili, lo sport e il territorio. Un acceso dibattito ha riguardato la costruzione della nuova scuola media nella zona dell’ex scalo merci ferroviario, in merito alla quale la minoranza (Lega, Bra Domani, Coraggio – Si cambia e Insieme per Panero) - favorevole alla realizzazione di un nuovo polo scolastico ma contraria alla collocazione individuata per i riflessi sulla viabilità e per l’impatto economico- ha chiesto un ripensamento, dicendosi pronta a una ferma opposizione e sollecitando occasioni di approfondimento. Tra le file della maggioranza (Pd, Impegno per Bra, Bra città per vivere e Bra bene comune), sono stati evidenziati i vantaggi dell’intervento che permetterebbe, tra l’altro, la riqualificazione di un’intera area urbana, con apposita riprogrammazione della viabilità e una riorganizzazione dei parcheggi pubblici. Protagonista, tra le tante tematiche toccate, anche la gestione della raccolta rifiuti: se la maggioranza ha sottolineato i positivi risultati raggiunti, annunciando una riduzione della Tari anche per il prossimo anno, dai banchi dell’opposizione sono stati chiesti provvedimenti per impedire l’abbandono e garantire maggiore decoro in città.
Le linee programmatiche di governo presentate dal sindaco Gianni Fogliato sono state approvate con 11 voti a favore e 6 contrari.

In evidenza