Anche il 2018 è stato un anno ricco di soddisfazioni per il sistema museale urbano di Bra che comprende i musei civici, ma anche le esposizioni private o gestite da associazioni che fanno rete. Oltre ad essere un punto di riferimento per le scuole di ogni ordine e grado del territorio e non soltanto, i musei di Bra ospitano periodicamente eventi, mostre e allestimenti a tema, laboratori, conferenze che invitano anche chi conosce già le collezioni a tornare per una visita.

Tra i visitatori dei musei civici, a farla da padrone sono gli studenti: più di 1850 hanno scoperto le collezioni di storia, archeologia e arte di Palazzo Traversa, mentre 2700 hanno partecipato alle attività proposte dal Museo Craveri di storia naturale tra cui le esperienze “all’aperto” di orto didattico e “Ambiente conoscerlo e difenderlo”, la settimana verde e il laboratorio di ecologia e microscopia per più di cento lezioni. Sono 860 gli alunni che hanno visitato il divertente Museo del Giocattolo su un totale di oltre 2200 persone che hanno assistito alle visite guidate e tematiche anche in occasione delle festività, da Natale a Carnevale, a Pasqua, Halloween e per la festa del papà e della mamma. 400 persone hanno partecipato alle conferenze a Palazzo Traversa e quasi 600 bambini hanno preso parte ai laboratori organizzati per gli studenti nelle vacanze scolastiche.

Tra i visitatori dei musei di Bra si contano anche coloro che utilizzano l’Abbonamento Musei Torino Piemonte per visitare, gratuitamente, i siti briaidesi inseriti nel circuito: ne sono stati registrati 900 al Museo del giocattolo e 158 a Palazzo Traversa. Grande successo anche per le mostre allestite a Palazzo Mathis (sede anche dell’ufficio turistico): quasi 1500 persone hanno ammirato le fotografie di “Bra, Roero e Langa”, la tradizionale esposizione di settembre che ha ospitato nel 2018 i lavori di Tino Gerbaldo, Bruno Murialdo e Roberto Tibaldi. Tra la primavera e l’autunno, poi, record di visitatori alla Zizzola dove ben 3500 persone hanno curiosato tra le sale della “Casa dei braidesi” che racconta frammenti di storia, vicende e personaggi della città, dal passato all’epoca contemporanea. Oltre 10500 persone sono “salite” sul Monte Guglielmo per partecipare agli eventi estivi organizzati nel parco, in particolare concerti e festival musicali con spazio all’aggregazione all’enogastronomia che hanno trovato una piacevole cornice nel verde. Proprio nell’ottica sinergica che caratterizza la rete museale cittadina, la Zizzola ha ospitato anche alcune mostre temporanee collegate ad altre collezioni museali. “I musei cittadini che, grazie alla disponibilità e competenza del personale e alla preziosa collaborazione dell'associazione Amici dei Musei, brillano per vivacità e ricchezza di proposte culturali, si confermano cuore della vita culturale cittadina”, chiudono il sindaco Bruna Sibille e l’assessore alla Cultura, Fabio Bailo. (ea)


Info: Città di Bra – Ufficio Cultura
cultura@comune.bra.cn.it - tel. 0172.430185