IoAiutoBra 1 rid
L’attività della “Scuola di Pace” di Bra continua con un “fuori programma”; siamo lieti di annunciarvi che Venerdì 23 febbraio alle ore 21 presso la Sala Conferenze del Centro Culturale “Giovanni Arpino”, via Guala 45 avverrà il quarto incontro dal titolo: "World Sociale Forum: testimonianze da Nairobi di donne di pace". Relatori: Lisa Clark, di Beati Costruttori di Pace, portavoce della Rete Lilliput, ed Ivana Milanesio volontaria dell'Associazione Granello di Senape Onlus. Aprirà la serata la videoproiezione “Afriche. La speranza nonostante tutto”, immagini sul Continente Nero di Daniel Delministro, dell’Assocazione Granello di Senape. Lisa Clark, di Beati Costruttori di Pace è portavoce della Rete Lilliput. Nata negli U.S.A., si trasferisce a Firenze con i suoi genitori da piccola. Il suo impegno a favore della pace nasce con il Comitato contro il nucleare in Italia. Testimone di frontiera ha partecipato a missioni di pacificazione a di attività di interposizione non violenta nei conflitti in Bosnia (“Solidarietà di Pace a Sarajevo”) e in Kosovo. E’ promotrice di progetti a sostegno della costruzione della società civile e dell’azione internazionale di pace in Africa Centrale ed in particolare nella Repubblica Democratica del Congo. Il messaggio di Lisa è forte: agire attraverso la non violenza e la pacificazione, riconoscendo ogni uomo che ci cammina accanto come uomo e proprio figlio. Ivana Milanesio nata a Bra nel 1975, dal ’98 collabora con il Granello di Senape all’interno dei progetti del Continente nero in Rwanda, Costa d’Avorio, Congo, Madagascar. La grande passione per l’Africa e per la sua gente l’ha portata ha toccare con mano le realtà più povere ed emarginate ed a lavorare in Italia per una sensibilizzazione concreta. Nel 2006 con i Beati Costruttori di Pace di Padova ha partecipato ad una missione di osservazione elettorale nella Repubblica Democratica del Congo. Dal 20 al 25 gennaio 2007 si è svolta a Nairobi (Kenia) la settima edizione del Social Forum Mondiale che ha radunato movimenti sociali, Ong, Chiese, Enti Locali, società civile d’Europa, Asia, Pacifico, America Latina, Nord America. Il Forum nato a Porto Alegre, in Brasile, nel 2001 è considerato il più importante incontro di movimenti popolari e sociali impegnati per una globalizzazione alternativa, per coordinare le campagne mondiali, condividere e raffinare le strategie organizzative, e confrontarsi sulle tematiche mondiali più importanti e vitali. Nella dichiarazione finale del Forum oltre ad una forte denuncia della “tendenza verso la mercantilizzazione, la privatizzazione e la militarizzazione di questo nostro mondo” si eleva un monito e uno stimolo: “…Ora, con energia, dobbiamo intraprendere una fase di efficaci alternative ampliando le già numerose iniziative in tutte le parti del mondo…”.(fonte: Segreteria Scuola di pace)