E' in piena attuazione l'inedito, interessante progetto comunale in favore dei cittadini braidesi della terza età. Promosso dalla Città di Bra, finanziato dalla Regione Piemonte nell'ambito delle “Politiche integrate in materia di sicurezza” e garantito dall'autorevole consulenza del criminologo Marco Bertoluzzo dell’Università di Torino, “Bra, città sicura” ha l'intenzione di “rinforzare le difese” dei cittadini più esposti alle azioni dei “malintenzionati”. Obiettivo primario del progetto è, infatti, la realizzazione di azioni di informazione e sensibilizzazione utili alla prevenzione dei reati di furto e dei tentativi di truffa a danno degli anziani. Questi reati si sono verificati anche sul nostro territorio come risulta dai dati della Procura della Repubblica di Alba (nell’anno 2005 sono ventuno i procedimenti per truffe consumate ed una per circonvenzione di persone incapaci). Un fenomeno senza alcun dubbio da prevenire, considerando anche le truffe od i tentativi di truffa che non vengono denunciati dalle vittime. Il progetto “Bra, città sicura” prevede nei prossimi giorni, presso i centri di incontro cittadini, la possibilità per le persone della terza età di partecipare ad incontri che contemplano l’intervento del professor Bertoluzzo e di agenti della Polizia Municipale comunale. Durante questi appuntamenti verrà affrontato il tema dei reati di truffa e delle misure precauzionali da adottare per non essere vittime di tali azioni. I primi due incontri si terranno lunedì 5 giugno 2006, alle 14:30, presso il Centro di incontro anziani di Bra in via Montegrappa, 1 e martedì 13 giugno 2006 alle 15:00 presso i locali del Centro di incontro di Pollenzo, in via Regina Margherita, 28. Ulteriori incontri saranno realizzati prossimamente nei principali luoghi di incontro degli anziani e presso le sedi di quartieri e frazioni cittadini. (va)