IoAiutoBra 1 rid
<p>Ancora una volta sono i grandi numeri a decretare il successo del “Salone del libro per ragazzi” di Bra, che si è concluso ieri, domenica 18 maggio 2008. Questa nona edizione è stata certamente un atteso appuntamento da parte degli “under 14”, un evento che nei cinque giorni della manifestazione ha fatto superate abbondantemente le 20.000 presenze registrate l'anno passato, con scuole in visita arrivate da ogni angolo del Piemonte ma anche da Liguria, Lombardia e dall’Emilia Romagna. </p>

Il “Salone del libro per ragazzi” è stata “in primis” una straordinaria esperienza per avvicinare i più giovani alla lettura, con i molti acquisti fatti agli stand delle librerie braidesi che hanno presentato, a prezzi scontati, un repertorio di oltre undicimila titoli. Come da copione, momento finale della manifestazione, la cerimonia di premiazione dei vincitori del “Premio Giovanni Arpino”, il riconoscimento attribuito ai lavori più interessanti della letteratura per ragazzi dai sei ai quattordici anni.

Pina Variale e Roberto Cavalli vincono il Premio Arpino
E' Pina Variale la vincitore del “Premio Arpino” nella categoria dei libri per le scuole medie inferiori. Il suo “Ragazzi di camorra” (edizioni “Il battello a vapore”) ha avvinto per la sua trama la giuria composta interamente da studenti. Le motivazioni della giuria: “E’ un libro scritto bene e di scorrevole lettura, anche se i temi trattati sono duri e forti”. Si è aggiudicato il secondo posto “La memoria di un cane” di Maurizio Giannini (edizioni “Il Rubino”). Nella categoria dei libri per le scuole elementari, il “Premio Arpino” è stato assegnato ad un libro che tratta di storie e misteri dell’antico Egitto, “Il centesimo scherzo” di Roberto Cavalli, con illustrazioni di Irene Bedino (edizioni “Giralangolo), mentre ha ottenuto il secondo posto “Racconti del vento” di Paolo Valente, con illustrazioni di Sandra Bersanetti (edizioni San Paolo), libro che narra di avventure in terra d’Africa, in particolare ambientate nel Benin: a consegnare questo premio il sacerdote don Max Lafia, originario del paese africano.
Nella giornata d'epilogo, alla cerimonia di premiazione dei vincitori del “Premio Giovanni Arpino” hanno preso parte il sindaco di Bra Camillo Scimone, l’assessore regionale Bruna Sibille ed il figlio dello scrittore scomparso, Tommaso.
La nona edizione del “Salone del libro per ragazzi” è stata organizzata dalla Città di Bra e dalla Fondazione Politeama in collaborazione con la Regione Piemonte, la Provincia di Cuneo, l'Ente turismo Alba Bra Langhe e Roero, la Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo e con la partnership tecnica di Al.Fiere. (va)