Una serata a Bra per ricordare il genocidio degli ebrei durante la Seconda guerra mondiale. In occasione della “Giornata della memoria” del 27 gennaio, data che ricorda il giorno dell'abbattimento dei cancelli del lager di Auschwitz, si terrà alle 21 presso l'Auditorium del Centro Polifunzionale Culturale “Giovanni Arpino” in largo Resistenza una conferenza sul tema “27 gennaio: il diritto ed il dovere di non dimenticare”, nell'ambito della quale interverranno il professor Angelo d'Orsi, docente di Storia del Pensiero Contemporaneo dell'Università degli Studi di Torino, Elena Vita Finzi Ottolenghi in rappresentanza della Comunità Ebraica di Torino ed il professor Livio Berardo, presidente dell'Istituto Storico della Resistenza di Cuneo. Ad inizio serata, sono previste alcune letture, curate dai giovani del Consiglio comunale dei ragazzi di Bra, mentre tra gli intervento saranno proiettati spezzoni del video “Crimini del pensiero”, concesso dall'Istituto Piemontese per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea.
L'incontro, preceduto dall'intervento del Sindaco di Bra Camillo Scimone, è organizzato nell'ambito del calendario di iniziative che verranno realizzate dal Comune in occasione della Giornata della memoria, secondo quanto concordato con il “Comitato cittadino per l'affermazione dei valori del 27 gennaio e 25 aprile”, organismo istituito dall'Amministrazione comunale per coordinare le varie iniziative in città.
In particolare, il comitato civico ha stabilito, in collaborazione con i dirigenti scolastici degli istituti braidesi, un programma che si svolgerà nei giorni precedenti il 27 gennaio, dedicato alle scuole cittadine di ogni ordine e grado, con film e spettacoli teatrali sulla tematica dell'Olocausto, con la presenza di storici e testimoni diretti che interverranno a conclusione delle rappresentazioni . (va)