E’ stato consegnata al Sindaco di Bra, Camillo Scimone, una copia del libro “A pansa mòla, Liber ed Travaj an Lenga Piemonteisa per la Scòla Primaria”, realizzato dal consigliere comunale Valter Bergesio in collaborazione con l'insegnante centallese Paola Costa.
Il capogruppo della Lega Nord ha ricevuto dal primo cittadino un plauso per questa iniziativa che vuol creare fra i più giovani più stretti spazi di relazione e comunicazione finalizzati alla riscoperta delle radici culturali della realtà piemontese, che deve essere valorizzata e rivalutata come patrimonio di tutti. Era presente all'incontro anche l'assessore alle risorse culturali Michelino Davico che ha dichiarato: “E' una interessante iniziativa che Valter Bergesio ha potuto tradurre in realtà grazie al patrocinio della Provincia di Torino e che spero anche la nostra Amministrazione possa realizzare, in collaborazione con i dirigenti scolastici cittadini, in conformità alle disposizioni della legge regionale 26 del 1990 che prevede l'insegnamento facoltativo della lingua piemontese nelle scuole di ogni ordine e grado, a partire dalla Scuola Primaria”.
L'autore del testo didattico, edito dalla Associazione culturale piemontèisa “Nòste Reis”, ha manifestato la propria soddisfazione dichiarando: “Con vero piacere ho donato la prima copia del libro al Sindaco Camillo Scimone, perchè con lui abbiamo una sintonia culturale puntata a valorizzare tutte le identità e a riconoscere l'importanza del dialetto piemontese per la formazione sociale e linguistica dei ragazzi ed anche perchè in fondo, in questo libro, c'è un po' di Bra”. (va)