IoAiutoBra 1 rid

Notizie Home

Novità in vista per la viabilità nei pressi della scuola primaria “Don Milani”. A partire da oggi, per effetto dell’ordinanza n. 7 del 2020, viene infatti istituito un nuovo senso unico che avrà il compito di migliorare la circolazione – e soprattutto di garantire una maggiore sicurezza – nell’area limitrofa alle scuole. Il senso unico inizierà nel tratto di via San Giovanni Bosco compreso tra via Pertini e via Europa, con direzione via Europa, e proseguirà lungo la stessa via Europa in direzione di corso IV Novembre.

In vista della festività di Ognissanti, i tre cimiteri cittadini di Bra – quello urbano di piazzale Boglione e quelli delle frazioni di Bandito e Pollenzo – saranno aperti per permettere ai cittadini la tradizionale commemorazione dei propri cari defunti, ma con alcuni accorgimenti per una maggiore sicurezza e tutela della salute pubblica.

Da oggi entrano in vigore su tutto il territorio nazionale le misure di contenimento contenute nel Dpcm del 24 ottobre. Tra le prescrizioni introdotte dal nuovo testo firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, valido fino al 24 novembre, la chiusura alle 18 di bar, ristoranti, pub, pasticcerie e gelaterie, tutti i giorni, festivi compresi. Al tavolo potranno sedersi un numero massimo di quattro avventori; è sempre consentita, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, la ristorazione con consegna a domicilio, nonché la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. Divieto valido a livello comunale anche per i distributori automatici di alimenti e bevande su suolo pubblico, attivi fino alle 18, come da precedente ordinanza del sindaco che, già dalle scorse settimane, ha introdotto ulteriori misure a tutela della salute pubblica, regolamentando attività e situazioni in cui è maggiormente diffuso il rischio di assembramenti.

Continua a crescere la Biennale della Creatività femminile “WAB – Women Art Bra”, che per questa terza edizione ha visto partecipare per la prima volta artiste provenienti oltre che da tutta Italia anche da altri Paesi europei, tra cui Germania, Svizzera, Regno Unito e Romania.

Viene prorogato al 16 novembre 2020 il termine entro il quale è possibile partecipare al bando “EmergenzaCasa 9”, progetto avviato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo in collaborazione con il Comune di Bra, la Caritas Diocesana di Torino e i Servizi Sociali Intercomunali Distretto di Bra, con l’obbiettivo di sostenere le famiglie in situazione di temporaneo disagio abitativo.