IoAiutoBra 1 rid

Notizie Home

Si riunirà martedì 7 settembre 2004, alle ore 18:30 nei locali del Centro Polifunzionale Culturale “Arpino” di largo Resistenza, il Consiglio comunale di Bra che ascolterà e dovrà discutere le linee programmatiche di governo per i prossimi cinque anni illustrate dal Sindaco Camillo Scimone. Nel corso della seduta, saranno costituite anche le Commissioni consiliari permanenti e nominati i due rappresentanti della massima assemblea civica all'interno della Consulta del volontariato.

Sconti per i residenti a Bra nella piscina coperta di via Senatore Sartori. Questo il primo risultato della collaborazione tra l'Amministrazione comunale della città della Zizzola e la Sbn, la “Società braidese per il nuoto” che ha realizzato e gestisce l'impianto natatorio nel centro sportivo della Madonna dei Fiori.

Si aprono lunedì 6 e si chiuderanno venerdì 17 settembre le iscrizioni ai corsi 2004-2005 del Civico Istituto Musicale “Adolfo Gandino” di Bra. Oltre ai corsi regolari che seguono i programmi ministeriali per i Conservatori statali, il programma messo a punto dal coordinatore artistico Giuseppe Allione e dai suoi collaboratori è in grado di soddisfare ogni esigenza.

Sono arrivati questa mattina a Bra i quindici ragazzi provenienti dalla Bielorussia che parteciperanno, come ogni anno, al programma di soggiorno terapeutico previsto per giovani in arrivo dalle zone colpite dal disastro nucleare di Chernobyl. Accolti dal consigliere delegato ai rapporti con l'associazione Amici dei bambini di Chernobyl, Bruna Sibille, i quindici bielorussi e la loro accompagnatrice, sono stati salutati ufficialmente al Centro Polifunzionale Culturale “Giovanni Arpino” e sono stati accolti dalle famiglie che li ospiteranno durante il periodo di permanenza in città.

Sono iniziati questa mattina, lunedì 30 agosto 2004, a Bra i lavori di riqualificazione della centrale piazza Venti Settembre. Insediato il cantiere nella parte rialzata della piazza, i lavori sulla Rocca serviranno a spostare l'asse stradale verso la zona collinare per garantire marciapiedi più ampi e maggiori zone pedonali.