Notizie Home

Si è concluso nei primi giorni di febbraio un ciclo di incontri di orientamento, promossi dal Comune di Bra, in favore degli studenti delle classi quarte e quinte del Liceo psicopedagogico San Giuseppe. Il progetto, denominato “Fà la cosa giusta!”, si pone l’obiettivo di offrire agli studenti un servizio informativo puntuale rispetto all’offerta universitaria e formativa post-diploma, approfondendo la conoscenza del mercato del lavoro, attraverso l’analisi del panorama socio economico e dei settori produttivi del territorio e l’analisi delle figure professionali richieste dal sistema produttivo locale, promuovendo l’acquisizione delle tecniche e degli strumenti della ricerca attiva del lavoro.

A che punto può arrivare una madre, in una società fortemente tradizionalista, per maritare le quattro figlie? E' quanto cercherà di scoprire una deliziosa commedia degli equivoci, dal titolo “Matrimoni e pregiudizi”, che sarà proiettato sullo schermo della Multisala cinematrografica “Vittoria” in via Cavour a Bra, nell'ambito delle iniziative organizzate dalla Consulta comunale per le pari opportunità. Lo spettacolo, ad ingresso libero, si terrà alle ore 21 di lunedì 7 marzo 2005, in anticipo di un giorno rispetto alla festa delle donne.

Decisivo incontro questa mattina, lunedì 21 febbraio 2005, nella Sala giunta del Municipio di Bra, che ha posto le basi per la sottoscrizione di un protocollo d'intesa necessario alla copertura di un tratto della linea ferroviaria Bra-Alba. Il progetto prevede che ciò possa avvenire dal ponte di via Cuneo sino alla rotonda di via Adua, per una lunghezza di circa 450 metri, che consentirà la realizzazione di oltre trecento parcheggi, assieme all'opportunità di ampliare la sede stradale in via Vittorio Veneto.
Nel corso dell'incontro, il vice presidente della Regione Piemonte, William Casoni, ha annunciato che l'amministrazione torinese si accollerà l'onere di finanziare per circa la metà la realizzazione dell'opera, il cui costo complessivo ammonterà a circa tre milioni di euro. La parte restante rimarrà a carico del Comune di Bra, che chiederà un intervento alla Provincia di Cuneo per coprire parte delle spese.

Al termine di un primo periodo di rodaggio, nel corso del quale è prevalso l'intento educativo rispetto alla pena della sanzione, gli agenti del Comando di Polizia municipale della Città di Bra inizieranno a multare i comportamenti irregolari nel rispetto delle ordinanze che regolamentano il nuovo servizio di raccolta rifiuti in città, con il sistema del “porta a porta”. La decisione è emersa nel corso di un incontro che si è svolto in Municipio nella serata di ieri, lunedì 21 febbraio 2005, e che ha coinvolto gli assessori comunali all'Ambiente, Giovanni Marco Gallo, e alla Polizia urbana, Gian Carlo Balestra. Alla riunione erano presenti anche il Comandante della Polizia municipale braidese, il dottor Mauro Taba, ed i dirigenti dei settori coinvolti.

Sarà discusso lunedì 28 febbraio 2005 il bilancio di previsione per l'anno in corso del Comune di Bra. Lo ha comunicato in questi giorni ai componenti della massima assemblea cittadina, il presidente del Consiglio comunale, Gian Massimo Vuerich, che ha convocato per l'ultimo giorno del mese, alle ore 16, l'assemblea nella sala conferenze del Centro polifunzionale culturale “Giovanni Arpino”.
Tra gli altri punti in discussione, alcune deliberazioni di carattere urbanistico, oltre al piano triennale dei Lavori pubblici, parte integrante della manovra economica predisposta dalla Giunta Scimone.