Notizie Home

Si è svolta ieri a Bra, domenica 8 maggio, l'edizione 2005 di “Bimbinbici”, lo spazio su due ruote per grandi e piccini che ha visto nel pomeriggio pedalare, fianco a fianco, figli e genitori. L'iniziativa ha preso il via dal centro d'incontro “Davide Galvagno” di Madonna Fiori dove in oltre centoventi hanno inforcato le biciclette per seguire il breve tracciato della rassegna. Lungo la strade che hanno condotto la comitiva a Bandito, in strada Gallotto e strada Crosassa scortati dagli agenti della Polizia municipale e dai mezzi della Croce Rossa braidese, si sono viste sfilare le più diverse due ruote, alcune ancora zavorrate dalle rotelle.

La Giunta comunale di Bra ha deciso di aderire all'iniziativa, proposta dall'Associazione nazionale degli ex deportati politici nei campi nazisti, dalla sede provinciale dell'Acli ed il comitato locale di Cuneo della Croce Rossa Italiana, che hanno organizzato un viaggio nei luoghi della vergogna della Seconda guerra mondiale. Dal 5 al 9 luglio 2005 è infatti in programma una visita ai campi di sterminio di Buchenwald, Flossemburg e Dachau, nell'ambito di un programma che toccherà anche le città di Norimberga (dove venne celebrato il processo ai criminali nazisti), a Weimar (antica capitale germanica prima della presa del potere dei seguaci di Adolf Hitler), Bayreth (la città legata alle memorie di Richard Wagner) e la tirolese Innsbruck. Partenza ed arrivo a Cuneo.

Targa della Giunta comunale di Bra per Riccardo Mano, insegnante salesiano, che ha raggiunto il cinquantatreesimo anno di docenza all'istituto di viale Rimembranze. Come hanno sottolineato alcuni suoi ex allievi oggi impegnati nell'esecutivo comunale (il vice sindaco Gianni Comoglio e gli assessori Gian Carlo Balestra, Gianfranco Dallorto e Michelino Davico), il professor Mano è stato un punto di riferimento ed un insegnante che ha seguito l'evoluzione dell'Istituto Salesiano braidese sin dalla sua fondazione, ricevendo recentemente un riconoscimento anche dalla federazione nazionale delle scuole cattoliche.

Bra, città dall'antica tradizione orticola, avvierà nelle prossime settimane un sistema di raccolta differenziata anche dei teli di plastica che ricoprono le serre o sono utilizzati sul terreno per la pacciamatura o la copertura di insilati. Il servizio permetterà di veder ritirati gratuitamente i rifiuti, direttamente presso l'azienda agricola, il terzo giovedì del mese nel periodo tra febbraio ed ottobre. Della novità sono stati informati in questi giorni gli agricoltori braidesi con una lettera firmata dal sindaco Scimone e dall'assessore all'Ambiente Gallo.

Si è conclusa con una conferenza, che si è tenuta giovedì scorso, 28 marzo 2005, nella sala conferenze del Centro Polifunzionale “Giovanni Arpino” di Bra, la serie di iniziative organizzate dall’amministrazione comunale di Bra in occasione del sessantesimo anniversario della lotta di Liberazione.
Con la partecipazione di relatori che sono stati diretti protagonisti del periodo resistenziale, e precisamente don Aldo Benevelli, don Lino Volta e Malvina Ronchi della Rocca, il convegno di giovedì ha permesso di delineare, in modo approfondito, il ruolo del clero nella storia partigiana del cuneese.