Notizie Home

Saranno le note del pianoforte e del corno a risuonare, insieme alla voce del soprano, domenica 5 febbraio dalle 17, nel Coro della chiesa braidese di Santa Chiara. Marco Tosello, Rosanna Roagna, Maria Assunta Maretto saranno i protagonisti del primo concerto che vedrà esibirsi gli insegnanti del civico Istituto musicale “Gandino” di Bra. I docenti, che iniziano con questo primo appuntamento la IV Stagione Concertistica 2006, saliranno sul palco nell'ambito delle manifestazioni previste da “Piemonte in musica”, iniziativa dell'assessorato alla Cultura della Regione Piemonte dedicata alla promozione della musica classica.

Una convocazione più frequente del Consiglio comunale di Bra. Questa la richiesta del capogruppo dei Democratici di sinistra, Claudio Gallizio, in avvio della lunghissima seduta (durata nove ore) che si è aperta nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 30 gennaio 2006.
Nel corso della serata l'assessore all'Ambiente, Giovanni Marco Gallo, ha anche annunciato che Bra ha raggiunto il 50% di raccolta differenziata e proprio per questi meriti, nei prossimi giorni, sarà premiato a Torino tra i “Comuni ricicloni” del Piemonte. Tema centrale della seduta, la soluzione della questione urbanistica legata alle costruzioni della clinica Città di Bra di strada Montenero (riferito in altro articolo) e la discussione di numerose mozioni ed interpellanze.

“Se questa sera sono qui a raccontare la mia vicenda di tanti anni fa, lo devo a Luigi e Maria Oberto, che sono stati riconosciuti da Israele “Giusti tra le Nazioni”. E' il passaggio più commovente dell'intervento di Bianca Hessel Schlesinger, ebrea croata scampata al lager, presente al Centro Polifunzionale “Giovanni Arpino” di Bra, venerdì scorso, 27 gennaio 2006, in occasione della Giornata della memoria.

“Con le due delibere che voteremo questa sera si trova una soluzione a quanto di non corretto accadde nel passato, con un miglioramento dei servizi offerti dalla clinica Città di Bra sul territorio”. Questa la sintesi del vice sindaco di Bra, Giovanni Comoglio, al termine del lungo dibattito avvenuto ieri sera, lunedì 30 gennaio 2006 in Consiglio comunale, circa la situazione urbanistica della clinica di strada Montenero. Due i provvedimenti all'attenzione dell'assemblea: la possibilità di regolarizzare volumetrie costruite nel passato e non conteggiate correttamente ed una deroga al piano regolatore vigente che avrebbe permesso un ampliamento della casa di cura.

Musica, prosa, grandi interpreti e due particolarissime versioni ridotte della tradizione del melodramma nazionale. E' di prestigio il programma dell'intenso febbraio a teatro per il Politeama “Boglione” di Bra. Proprio in questo mese alcuni degli spettacoli più attesi dell'intero cartellone andranno in scena lungo le assi della struttura di piazza Carlo Alberto.