Notizie Home

Sulla base dell’Accordo di collaborazione per la promozione dell’occupazione e delle pari opportunità di accesso al mercato del lavoro attraverso il tirocinio aziendale, il Comune di Bra, il Centro per l’Impiego di Alba - Bra e l’Associazione “Lavorando S’impara” di Bra in collaborazione con la Cooperativa ORSO (soggetto gestore), ASCOM , Associazione Artigiani di Bra e Unione Industriale di Cuneo (partner dell’iniziativa) stanno avviando in questi giorni un progetto denominato “POST – Pari Opportunità per lo Sviluppo del Territorio” finalizzato al reinserimento lavorativo di donne espulse dal mercato del lavoro ed iscritte alle liste di mobilità.

Aumentano a Bra i volumi prestati dalla Biblioteca civica nel corso del 2005, registrando un incremento di 353 prestiti rispetto al 2004. Questo dicono le statistiche elaborate dalla Biblioteca Civica della città della Zizzola riguardo al numero dei prestiti effettuati nello scorso anno. Nel 2005 il numero dei volumi usciti dalla struttura di via Guala è salito dai 28.483 del 2004 ai 28.836 dell'anno successivo. Di questi, la maggior parte è stata prestata a scolari (20.731) e studenti (2.996), seguiti da impiegati (1.075), pensionati (822), insegnanti (622) e casalinghe (432). E' proseguito anche il servizio di prestito nelle scuole più decentrate: in 100 visite ad istituti della scuola dell'infanzia e primaria, sono stati dati in prestito 7.519 volumi. E' aumentato inoltre il numero dei prestiti in sala (834 nel 2005 contro i 759 dell'anno precedente), mentre ha nuovamente riscontrato grande interesse la postazione di consultazione web che ha visto 1.906 utenti alternarsi nell'unica postazione disponibile, per un complesso di collegamenti alla rete internet di 953 ore.

Prosegue l’attività della Scuola di Pace per l'anno 2005-2006 con il quinto incontro in programma venerdì 21 aprile alle ore 21 presso la Auditorium del Centro Culturale "G. Arpino", via E. Guala 45. Il tema sarà: "Diritto al cuore dell'Africa".I diritti umani dimenticati nell’esperienza di Emergency. Introdurranno la serata: Tonino Rimbici – Coordinatore territoriale di Emergency, Silvio Galvagno – Chirurgo di guerra, Silvia Bono – Terapista della riabilitazione.

Per l'Italia, la guerra di Liberazione consentì la cacciata degli invasori fuori dal territorio nazionale, e la riconquista di quella libertà che aveva perso, a causa di un regime autoritario e antidemocratico, per oltre vent'anni. Un convegno a Bra, giovedì 20 aprile 2006 dalle 21, nella sala conferenze del Polifunzionale “Arpino”, ricorderà quei momenti della nostra storia, soffermandosi in particolare sui luoghi che sono stati teatro di quelle epiche giornate. Nel corso della serata interverranno il sindaco Camillo Scimone e l'assessore ai rapporti con le associazioni combattentistiche e d'arma, Claudio Lacertosa, che presenteranno i relatori dell'incontro, fra i quali la ricercatrice Adriana Muncinelli, collaboratrice dell’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo e curatrice della collana “I sentieri della libertà”, e Maria Airaudo, che porterà la sua testimonianza in veste di rappresentante dei Comuni per la valorizzazione del patrimonio della Resistenza. Concluderà la serata il professor Bruno Maida, ricercatore presso il Dipartimento di Storia dell’Università di Torino, con un intervento di particolare valore storico. L'ingresso è libero.

Partirà mercoledì 19 aprile 2006, con una grande festa in piazza Caduti per la Libertà, il Pedibus, l'autobus “a piedi” per gli studenti di Bra. Se alle 17 in Palazzo comunale il progetto sarà illustrato alla stampa, dalle ore 18 inizierà una breve cerimonia di fronte al Municipio alla quale parteciperanno personaggi illustri del mondo dello sport, come l'olimpionico Maurizio Damilano, che sarà conclusa da un Nutella party.