Notizie Home

27 gennaio, Giorno della Memoria. La giornata che ricorda l’apertura dei cancelli di Auschwitz e l’orrore della Shoah è cominciata questa mattina, 27 gennaio 2006, nella sala consiliare di Palazzo civico a Bra, con la testimonianza di Bianca Hessel Schlesinger, ebrea jugoslava scampata al lager. Accolta dal primo cittadino Camillo Scimone e dai componenti dell'esecutivo braidese, Bianca Hessel ha rievocato la sua vicenda iniziata nel 1941 quando la sua famiglia, fuggendo dai nazisti, dovette lasciare la Jugoslavia.

Dopo il gelo degli ultimi giorni, adesso è la neve a creare problemi. Sulla scorta delle indicazioni del bollettino meteorologico emesso dalla Sala Situazione Rischi Naturali della Regione Piemonte che indicano il perdurare della precipitazione nevosa, il sindaco di Bra Camillo Scimone ha deciso la chiusura delle scuole braidesi di ogni ordine e grado per la giornata di domani, sabato 28 gennaio, per ragioni di sicurezza. Le condizioni climatiche hanno indotto ad emettere anche un'altra Ordinanza che revoca il provvedimento che stabiliva la sospensione della circolazione prevista per domenica 29 gennaio, una delle quattro “domeniche a piedi” programmate a Bra per fronteggiare la crescita dei valori di Pm10, le cosiddette polveri sottili. Il provvedimento di revoca riguarda la sola domenica 29 gennaio, rimanendo in vigore le disposizioni per la sospensione del traffico previsto per le domeniche 5 e 12 febbraio, dalle ore 11:30 alle ore 19:00. Lo stop al traffico interesserà il centro cittadino e la zona dell'Oltreferrovia. (va)
Domenica 29 gennaio è in cantiere il secondo stop al traffico di Bra. Come già per la domenica precedente, anche il prossimo giorno festivo vedrà la circolazione limitata dalle ore 11:30 alle 19 per tutti i veicoli, senza deroghe per i residenti, mentre avranno via libera i mezzi di soccorso, i servizi sanitari ed alcune particolari categorie previste in un'Ordinanza che ricalca il provvedimento dello scorso anno. La circolazione anche per domenica 29 gennaio si fermerà nell'area che comprende la Ztl, la zona a traffico limitato, oltre che il tratto di via Piumati che parte dal passaggio a livello sino all'incrocio con via Ravello, la parte di viale Rimembranze che arriva sino all'intersezione con via Boetto, corso IV Novembre (tra il passaggio a livello e via Europa), via XXV Aprile, via Silvio Pellico, un tratto di via Boetto, via XXIV Maggio.

Sarà l'ingegner Fabrizio Saglietto di Cuneo, che già si era occupato delle diverse fasi di realizzazione degli interventi precedenti, a progettare i lavori di ristrutturazione dell'impianto di depurazione di Bra, in località la Bassa. A stabilirlo, la Giunta comunale della città della Zizzola che, nell'ultima seduta, ha approvato l'incarico e impegnato i fondi di un milione di euro previsti per l'intervento, dei quali 700.000 ottenuti grazie ad un contributo regionale.

Prosegue l’attività della Scuola di Pace per l'anno 2005-2006 con il terzo incontro Venerdì 3 febbraio alle ore 21, presso la Sala Conferenze del Centro Culturale "G. Arpino", via E. Guala 45. Il tema sarà: Lavoro desiderato lavoro possibile. Presenteranno la serata: Luigi Bobba, Presidente nazionale ACLI e Stefano Viglione, Assessore al Lavoro della Provincia di Cuneo.