Notizie Home

Oltre mille persone hanno accolto lungo la scalinata del Palazzo municipale di Bra , nel pomeriggio di oggi mercoledì 1° febbraio 2006, il fuoco di Torino 2006. Scortato da Roberto Pagliuca del Toroc, comitato organizzatore dei giochi olimpici invernali, il presidente provinciale di Cuneo del Coni, il braidese Attilio Bravi, ha fatto salire alla “sacra scintilla” i gradini dello scalone di ingresso in piazza Caduti per la Libertà.

Nuovi avvisi nei cimiteri di Bra per le concessioni scadute il 31 dicembre dell'anno scorso. Affissi nell'ingresso del cimitero urbano di viale Rimembranze ed in quelli di Pollenzo e Bandito, le comunicazioni riportano gli estremi delle molte concessioni già scadute. Ogni titolare di concessione di loculo, ossario, tombino, celletta in scadenza era già stato invitato a provvedere entro fine 2005 al rinnovo, alla rinuncia oppure allo spostamento di ciascuna salma. Chi non lo avesse ancora fatto potrà comunicare le proprie intenzioni all'Ufficio Stato civile del Comune di Bra entro e non oltre il 15 aprile prossimo.

Auto ferme a Bra anche domenica 5 febbraio 2006. A deciderlo l'Amministrazione comunale della città della Zizzola che ha stabilito che la circolazione rimarrà bloccata dalle 11:30 alle 19 per tutti i veicoli, senza deroghe per i residenti, previste invece per mezzi di soccorso, servizi sanitari ed alcune particolari categorie previste da un'Ordinanza della Ripartizione Amministrativa comunale.

Non si fermano i lunedì con giochi e buone letture alla Biblioteca Civica di Bra. A partire dalle 16:45, nella Sala Ragazzi della struttura di via Guala 45, nel mese di febbraio saranno quattro i momenti dedicati ai bimbi trai tre ed i sei anni di età per volare con la fantasia. Il primo, lunedì 6 febbraio con la lettura de “Il piccolo grande ruggito”, cui seguirà, lunedì 13, un classicissimo della letteratura per l'infanzia: la fiaba di “Hansel e Gretel”.

Un'emozione senza pari venerdì 10 febbraio dalle 20: la Cerimonia di Apertura dei XX Giochi Olimpici Invernali Torino 2006, allo Stadio Olimpico. Uno spettacolo indimenticabile che sarà visto allo schermo da due miliardi di telespettatori. Chi lo desidera, potrà seguire le immagini della cerimonia di apertura delle Olimpiadi da un maxischermo che sarà posizionato all'auditorium del Centro Arpino di largo Resistenza a partire dalle 19,30. L'ingresso è libero. (va)