Notizie Home

All'interno degli eventi del “Salone del gusto” 2004, la biennale dell'alimentazione che si svolgerà dal 20 al 23 ottobre prossimo a Torino, un grande momento sarà sicuramente l'incontro mondiale tra le comunità del cibo “Terra madre”. L'evento, organizzato dal Ministero per le Politiche Agricole, dalla Regione Piemonte, dalla Città di Torino e da Slow Food, porterà in Piemonte oltre cinquemila persone che si confronteranno e dibatteranno sulla qualità dei prodotti ma soprattutto degli equilibri che sono venuti a crearsi nella distribuzione delle risorse a livello planetario, della dignità dei lavoratori e della salute dei consumatori, con un occhio di riguardo alle ripercussioni che la pratica agricola ha sulla politica ambientale.

Si riunirà martedì 7 settembre 2004, alle ore 18:30 nei locali del Centro Polifunzionale Culturale “Arpino” di largo Resistenza, il Consiglio comunale di Bra che ascolterà e dovrà discutere le linee programmatiche di governo per i prossimi cinque anni illustrate dal Sindaco Camillo Scimone. Nel corso della seduta, saranno costituite anche le Commissioni consiliari permanenti e nominati i due rappresentanti della massima assemblea civica all'interno della Consulta del volontariato.

Orario modificato per i servizi demografici di Bra durante il mese di settembre. L’apertura al pubblico di questi uffici subirà provvisoriamente una variazione per poter consentire il trasloco dell’Anagrafe e dello Stato Civile nella sede di via Barbacana.

Dopo le polemiche riportate nei giorni scorsi dalla stampa locale in merito ai lavori di riqualificazione di piazza Venti Settembre, la Giunta comunale di Bra ha voluto prendere posizione sull'argomento per precisare l'iter amministrativo che ha portato alla definizione del progetto prima e all'avvio dei lavori poi.

Sono arrivati questa mattina a Bra i quindici ragazzi provenienti dalla Bielorussia che parteciperanno, come ogni anno, al programma di soggiorno terapeutico previsto per giovani in arrivo dalle zone colpite dal disastro nucleare di Chernobyl. Accolti dal consigliere delegato ai rapporti con l'associazione Amici dei bambini di Chernobyl, Bruna Sibille, i quindici bielorussi e la loro accompagnatrice, sono stati salutati ufficialmente al Centro Polifunzionale Culturale “Giovanni Arpino” e sono stati accolti dalle famiglie che li ospiteranno durante il periodo di permanenza in città.