Notizie Home

Sono entrate in funzione da circa un mese due nuove motociclette per la Polizia Municipale di Bra. Si tratta di potenti due ruote che vanno ad affiancare, nei servizi di pattugliamento e perlustrazione, altre moto in dotazione al Comando ma in uso da dodici anni.
Con i nuovi acquisti, il Nucleo motociclisti (composto da dieci agenti) disporrà di quattro mezzi per consentirgli interventi più tempestivi. Le nuove motociclette sono state allestite da un azienda specializzata che ha inserito, oltre ai normali dispositivi previsti (sirene, lampeggianti, scritte adesivi), un estintore, una cassetta del pronto soccorso ed una coperta ignifuga.

(fonte: Comando Polizia Muncipale Bra)
Un soggiorno ad Alassio in luglio per le famiglie braidesi. E' quanto organizza il Comune di Bra nell'ambito del suo calendario di soggiorni marini per l'anno in corso, con una sistemazione in pensione completa (con bevande ai pasti e assicurazione) presso l'Hotel Adler della città di Riviera.

Sono circa trenta le imprese che hanno accolto l’invito del Comitato del Distretto Industriale Carmagnola-Bra partecipando ai seminari di conoscenza della legge regionale 24 del 1997 sui sistemi di imprese, che si sono svolti a Sommariva Bosco, Ceresole d’Alba e Carmagnola nelle scorse settimane. Imprese che appartengono a diversi settori ubicate nei dieci comuni del Distretto: dal metalmeccanico al legno, dall’agroalimentare, all’elettronica. I seminari, anche attraverso testimonianze dirette di chi ha già seguito la strada del consorzio o dell’associazione tra imprese, hanno dimostrato che lo sviluppo e la competitività delle imprese passano anche attraverso la capacità di mettersi insieme.

Saranno i proprietari degli appezzamenti di terreno e delle abitazioni a dover provvedere a Bra alla pulizia dall'erba di ripe, fossi, scarpate in strada San Michele, Strada Gandini, strada Tetti Bona, strada Bersaglio, strada Cuco, strada del Duca, strada Fey, strada Tanaro, via Sant'Ignazio, via Piroletto, via Cuneo, via Balau, strada Terlapini, strada Biola, strada Vecchia Torino, strada Gerbido, strada Molini, strada Montepulciano, strada Montelupa, strada Montepulciano di Mezzogiorno. Lo stabilisce un'ordinanza emessa in questi giorni dal dirigente della Ripartizione Lavori pubblcii comunale, l'archettetto Giovanni Galletto per dirimere la competenza alla pulizia delle sponde stradali su fondi privati.

Anche la decana dei braidesi, Caterina Laneri classe 1898, che proprio nei giorni scorsi aveva compiuto i suoi 107 anni, ha fatto visita al Consiglio comunale di Bra, riunitosi ieri sera, giovedì 16 giugno 2005. Accolta dall'applauso e dai fiori dei componenti dell'assemblea, il sindaco Camillo Scimone ha augurato il buon compleanno alla signora Laneri, presente in sala con tutta la famiglia, ed ha voluto fargli omaggio di due stampe che ripropongono vedute della città di Bra realizzate da una pittrice locale.
Passando ai temi più strettamente amministrativi, nel corso della seduta si è proceduto alla nomina del nuovo collegio dei revisori dei conti comunali, che sarà presieduto dall'ex consigliere Vincenzo Talarico. Con lui faranno parte del collegio il dottor Michele Falcitelli e la dottoressa Ornella Bonino, indicati rispettivamente dai gruppi di maggioranza e di minoranza.
Sempre relativamente alla gestione finanziaria dell'Amministrazione comunale, la variazione di bilancio relativa alla contribuzione di Bra a favore dell'aeroporto di Levaldigi è stata approvata con la medesima maggioranza della precedente seduta, quando si discusse del salvataggio della società Geac, gestore dell'aerostazione. Hanno votato a favore tutti i gruppi politici tranne la Lega (astenuta) e Alleanza Nazionale, che non ha partecipato al voto. Su questo punto il capogruppo della Margherita, Giovanni Fogliato, ha chiesto che l'Amministrazione comunale si attivi per reperire fondi privati che possano compensare l'esborso pubblico “anche perché saranno le aziende le principali beneficiate dalla presenza di questa infrastruttura”, cui ha replicato il capogruppo leghista Walter Bergesio ricordando come “i privati hanno creduto per molto tempo in Levaldigi, ma ora non ci credono più”. A puntualizzare la posizione della Giunta è stato l'assessore ai Trasporti Roberto Russo: “All'assemblea della Geac ho votato favorevolmente alla ricapitalizzazione della società anche se mi sono astenuto, nonostante solo Alba tra i principali Comuni della Provincia abbia fatto altrettanto, sul risanamento del debito pregresso. Lunedì prossimo parteciperò ad un incontro a Cuneo che coinvolgerà gli enti locali ed i sindacati dei lavoratori dello scalo”.