Notizie Home

Bra più vicina alla pugliese Cellino San Marco. Questa mattina, giovedì 29 settembre 2005, il sindaco di Bra, Camillo Scimone, ha ricevuto dalle mani del presidente dell'Associazione camperisti braidesi, Marisa Gagliano, una pergamena inviatagli dal sindaco di Cellino, Claudio Pezzuto, nel desiderio di stringere rapporti di amicizia tra le due realtà ai capi opposti della Penisola.

Un incidente stradale è avvenuto lo scorso 13 settembre intorno alle ore 13 in via Montegrappa tra una Lancia Y, condotta da D.S., ed una Mercedes, condotta da M.T.. I conducenti non riuscendo ad accordarsi sulle responsabilità hanno richiesto l'intervento di una pattuglia della Polizia Municipale di Bra. Nello scontro fortunatamente non ci sono stati feriti ma solo danni materiali ai veicoli coinvolti.

Ritirata la deliberazione sull'ampliamento della clinica Città di Bra, in attesa di ulteriori indagini geologiche. Approvata a maggioranza la manovra di assestamento sul bilancio 2005. Varata la nuova Consulta giovanile cittadina. Questi i punti salienti della seduta del Consiglio comunale di Bra che si è riunito nella serata di ieri, mercoledì 28 settembre. Dopo oltre quattro ore di lavori, l'assemblea cittadina si è confrontata anche con i problemi sollevati dai consiglieri comunali dei diversi schieramenti, che hanno voluto sentire, nello spazio riservato alle interpellanze, i componenti della Giunta Scimone in merito ad alcune specifiche questioni.

Nella serata di sabato 17 settembre, durante la manifestazione Cheese, una delle pattuglie in servizio della Polizia Municipale di Bra notava un bambino nei pressi di piazza Giolitti che si aggirava da solo. Avvicinato dagli agenti il bimbo riferiva aver perso i genitori, anche se fortunatamente aveva in tasca il numero di cellulare della mamma che, contattata, poteva riabbracciare poco dopo il bambino.

Un censimento dei cani presenti in città. E' quanto chiede ai cittadini braidesi il Servizio veterinario dell'Asl 18, con una comunicazione pervenuta nelle settimane scorse in Palazzo municipale. La richiesta è legata al trasferimento delle funzioni di anagrafe canina dal Comune all'Azienda sanitaria, sulla base di quanto previsto dalla Legge regionale 9 del 2005.