Notizie Home

Dopo il grande successo di pubblico, nei giorni scorsi, della conferenza dal titolo “Clima e comportamenti quotidiani. Dal clima globale a quello del Piemonte, come entrare nella filosofia di Kyoto”, che il climatologo Luca Mercalli (volto familiare al pubblico televisivo che segue la trasmissione di Rai Tre “Che tempo che fa”) ed il professor Maurizio Pallante hanno tenuto nella sala conferenze del Centro polifunzionale culturale “Giovanni Arpino”, martedì 5 aprile 2005, nella stessa sede, si terrà una serata dedicata alla spedizione Overland, resa famosa dai reportage televisivi che ne hanno documentato le imprese in ogni angolo del mondo.

Rimarranno chiusi al pubblico gli uffici dell'Anagrafe del Comune di Bra, lunedì 4 aprile 2005, in occasione delle elezioni regionali. Questo in ragione del fatto che i locali di via Barbacana 6 saranno utilizzati dal centro elaborazione dati che raccoglierà i risultati di Bra e di alcuni centri vicini (Baldissero d'Alba, Barolo, Ceresole d'Alba, Cherasco, La Morra, Marene, Montaldo Roero, Monteu Roero, Monticello d'Alba, Narzole, Pocapaglia, Santo Stefano Roero, Santa Vittoria d'Alba, Sanfré, Sommariva del Bosco, Sommariva Perno, Verduno). Rimarrà aperto, ma solo per le denunce di nascita e di morte, lo sportello dello Stato Civile.

Dopo le quattro domeniche senz’auto a Bra, è tempo dei primi bilanci in merito al rispetto dell’ ordinanza. Sono stati oltre un centinaio i verbali redatti a carico di automobilisti che hanno transitato nonostante fosse vietato. La zona dove il divieto è stato meno rispettato è l’Oltreferrovia; bene il centro anche se non sono mancate le sanzioni anche in questa zona soprattutto nella parte alta della città (via Craveri e vie limitrofe) e nella zona a ridosso di piazza Giolitti (via Mercantini, via Umberto, via Verdi).

Opportunità per le aziende del distretto industriale Carmagnola-Bra. Nell'ambito delle azioni di “Promozione della partecipazione femminile al mercato del lavoro”, il Comune di Carmagnola (capofila all'interno del comitato di distretto) si è proposto di incentivare quelle azioni che, introducendo misure flessibili per i dipendenti (nella struttura organizzativa o negli orari), favoriscano la conciliazione fra responsabilità di lavoro e responsabilità familiari, incoraggiando la diffusione della responsabilità sociale delle imprese.

E' diventato oramai un punto di riferimento fondamentale per la difesa dei diritti dei consumatori a Bra. Nel corso del 2004 lo sportello, gestito alternativamente dalle tre associazioni dei consumatori presenti in città (Movimento consumatori, Adiconsum e Federconsumatori), ha affrontato oltre trecento casi, confermando il trend di attenzione delle precedenti stagioni.