Ultime Home

Comune di Bra ed Egea, insieme per la mobilità sostenibile: è attiva ed è stata presentata questa mattina – martedì 18 febbraio 2020 – la prima stazione pubblica per la ricarica di veicoli elettrici in città. Installata grazie alla partnership tra i soggetti promotori, è situata in pieno centro (piazza Caduti di Nassiriya, di fianco al Movicentro), in una posizione comoda per il rapido accesso alla stazione ferroviaria e al capolinea del Trasporto Pubblico Urbano.

Torna a Bra il Premio “Giovanni Arpino”, concorso intitolato alla memoria dello scrittore fortemente legato alla città della Zizzola e dedicato alla letteratura per ragazzi. Nella sua 21esima edizione il Premio nazionale – promosso dal Comune di Bra e collegato al Salone del Libro per Ragazzi in programma in città dal 17 al 24 maggio 2020 – continua a perseguire le sue finalità originarie: “promuovere una produzione di qualità, che stimoli il gusto per la lettura nell’età infantile e trasmetta valori umani, sociali e culturali fondamentali per lo sviluppo psicologico del bambino”.

Il Comune di Bra ha deciso di mettere in vendita alcuni veicoli non più utilizzati dagli uffici comunali. Si tratta di sette auto (sei Fiat Panda, una Fiat Scudo), due moto (Guzzi 750) ed un’Ape Piaggio, che nel corso del tempo sono stati sostituiti o non più utilizzati. La vendita sarà effettuata con il metodo dell’asta pubblica, che si svolgerà il 10 marzo 2020. Chi vorrà aggiudicarsi i beni, battuti in singoli lotti, dovrà presentare un’offerta in busta chiusa all’Ufficio Protocollo del Comune entro le 12 del 6 marzo.

Openpolis certifica gli ottimi risultati ottenuti dalla Città di Bra per quanto concerne l’asilo nido. Nei giorni scorsi l’osservatorio civico nazionale che si occupa di accesso ai dati pubblici ha infatti pubblicato uno studio che analizza l’offerta di asili nido delle Regioni del Nord Italia, che dà un’immagine lusinghiera della città della Zizzola.

Con l’inizio di ottobre tornano in vigore nella città di Bra i provvedimenti antismog per il bacino padano concordati dalle principali regioni con il ministero dell'Ambiente e varate con la DGR attuativa n. 199/2019 della giunta regionale piemontese.

Sono stati i temi economici a dominare la seduta del Consiglio comunale di Bra che si è tenuta giovedì 26 settembre 2019. La massima assemblea cittadina è stata infatti chiamata ad esaminare diversi documenti, a cominciare dall’ottava variazione al Bilancio di previsione 2019-2021, che è stata ratificata quasi all’unanimità (unica astensione quella di Davide Tripodi, capogruppo di Bra Domani).

In evidenza