E’ una specifica ordinanza della Ripartizione Amministrativa comunale che stabilisce per il centro storico di Bra, da martedì 2 novembre prossimo, le modalità di conferimento e di raccolta domiciliare del nuovo servizio di raccolta differenziata e dei rifiuti “porta a porta”.
Con questo provvedimento sono stabilite le nuove disposizioni sul divieto di mettere nei sacchi e nei cassonetti destinati ai rifiuti indifferenziati, da smaltire in discarica, materiali quali carta e cartone, plastica, vetro, pile esauste, farmaci e rifiuti ingombranti, nonché le modalità di raccolta e di conferimento relative alle diverse tipologie di rifiuto che dovranno essere conferite al sistema comunale di raccolta. In particolare, l’ordinanza vieta il deposito e la dispersione dei rifiuti all’esterno dei vari contenitori consegnati dall’Amministrazione comunale agli utenti e degli altri contenitori per i rifiuti presenti sul territorio comunale, specificando che tutti i cittadini, e coloro che a qualunque titolo operano sul territorio comunale, sono tenuti a collaborare e ad agevolare il lavoro degli addetti al servizio di raccolta dei rifiuti, mentre i trasgressori di tali disposizioni saranno soggetti a sanzioni amministrative che prevedono il pagamento di una somma da € 25.00, ad € 500.00.
Per la raccolta di carta e cartone, il ritiro a domicilio sarà eseguito tramite appositi contenitori, di colore bianco, di volumetria non superiore a 40/50 litri, forniti e consegnati ad ogni utenza dalla ditta appaltatrice. In caso di edifici con più utenze residenti, saranno forniti uno o più contenitori di adeguata volumetria ad ogni utenza. I contenitori dovranno essere posizionati in aree private direttamente accessibili dall’esterno o in alternativa in aree interne non accessibili direttamente. Nel caso in cui vengano assegnati contenitori con postazione in area interna all’edificio, l’esposizione a bordo strada, prevista tra le ore 22,30 del giorno precedente e le ore 6,00 del giorno di raccolta del giovedì, sarà a carico delle utenze che dovranno poi, ad avvenuto svuotamento, ricollocare i contenitori all’interno degli stabili, entro le ore 12,30 del giorno stesso.
Per la plastica, la raccolta domiciliare avverrà tramite appositi sacchi impermeabili trasparenti, forniti e consegnati annualmente alle utenze dalla ditta appaltatrice. L’esposizione a bordo strada, prevista tra le ore 22,30 del giorno precedente e le ore 6,00 del giorno di raccolta del giovedì, sarà a carico degli utenti stessi.
Per il vetro, invece, la raccolta domiciliare avverrà tramite appositi contenitori, di colore verde, di volumetria adeguata in relazione alla tipologia di utenza, forniti e consegnati dalla ditta appaltatrice ad ogni utenza. I contenitori dovranno essere posizionati, in aree private direttamente accessibili dall’esterno o, in alternativa, in aree interne non accessibili direttamente. Nel caso in cui vengano assegnati contenitori con postazione in area interna all’edificio, l’esposizione a bordo strada, prevista tra le ore 22,30 del giorno precedente e le ore 6,00 del giorno di raccolta del giovedì, sarà a carico delle utenze che dovranno poi, ad avvenuto svuotamento, ricollocare i contenitori all’interno degli stabili, entro le ore 12,30 del giorno stesso.
Per la pile esauste, la raccolta avverrà tramite appositi contenitori posizionati all’interno delle tabaccherie, studi fotografici, ferramente, strutture ospedaliere pubbliche e private e altre utenze commerciali ritenute idonee (ad esempio i centri commerciali), mentre per i farmaci la raccolta avverrà tramite appositi contenitori posizionati all’interno degli studi medici, dentistici, e veterinari, nelle case di cura e di riposo, strutture ospedaliere private e pubbliche, farmacie.
Per quanto riguarda i rifiuti indifferenziati, la raccolta domiciliare avverrà tramite appositi sacchi impermeabili semitrasparenti, forniti e consegnati ad ogni utenza dalla ditta appaltatrice per il primo anno di servizio. In caso di edifici con sei o più utenze residenti, in sostituzione dei sacchi forniti alle singole utenze, saranno forniti uno o più contenitori, di colore verde, di adeguata volumetria. I contenitori dovranno essere posizionati in aree private direttamente accessibili dall’esterno o, in alternativa, in aree interne non accessibili direttamente. Nel caso in cui vengano assegnati contenitori con postazione in area interna all’edificio, l’esposizione a bordo strada, prevista tra le ore 22,30 del giorno precedente e le ore 6,00 del giorno di raccolta del martedì, giovedì e sabato, sarà a carico delle utenze che dovranno poi, ad avvenuto svuotamento, ricollocare i contenitori all’interno degli stabili, entro le ore 12,30 del giorno stesso.
Per i rifiuti ingombranti, la raccolta avverrà con modalità domiciliare. Le utenze potranno inoltrare, tramite fax, telefono (n. 800.218005) o posta elettronica, la richiesta specificando il tipo di rifiuto, la quantità e il luogo di intervento e fornendo nel contempo le proprie generalità. L’operatore incaricato fornirà all’utente l’indicazione del giorno e dell’ora in cui avverrà la raccolta. Sarà cura dell’utente collocare a piano strada, nel luogo concordato con la ditta, il rifiuto ingombrante che sarà ritirato dagli operatori addetti al servizio.
Inoltre, per una corretta gestione dei contenitori vuoti di prodotti fitosanitari, un’ulteriore comunicazione sta arrivando in questi giorni alle aziende agricole, al fine di precisare le modalità di conferimento e di raccolta per i recipienti utilizzati, i quali dovranno essere sottoposti dall’utenza a lavaggio, poi chiusi in sacchi impermeabili, etichettati con i dati dell’azienda agricola ed infine, così preparati, consegnati al personale addetto alla raccolta. Le aziende provvederanno a prenotare il ritiro del rifiuto da smaltire, telefonando alla S.E.A. in orario d’ufficio.
Per qualsiasi informazione o chiarimento sul nuovo servizio, è possibile contattare la Sea, la ditta incaricata del servizio, al numero verde 800218005, dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 14.00 e il sabato dalle 8.00 alle 12.00. (va)