Un percorso di orientamento per la scelta della scuola superiore. E' quanto prevede il ciclo di incontri, denominato “Spaziorientamento”, organizzato dal Comune di Bra in collaborazione con la Provincia di Cuneo e il Distretto scolastico 64. Si tratta di un ciclo di sette serate, che si terranno tutte alle 20:30 nei locali del Centro Polifunzionale culturale “Giovanni Arpino” di largo Resistenza, dove saranno illustrate le diverse offerte formative presenti sotto la Zizzola. Ad aprire gli incontri saranno i tecnici del Centro per l'impiego Alba-Bra della Provincia che, lunedì 8 novembre, presenteranno una relazione dal titolo “Risorse, strumenti e metodi per la scelta”, che consentirà di avere un quadro preciso relativo alle richieste di specifiche figure professionali sul mercato del lavoro locale, in modo da aiutare genitori e ragazzi nella scelta finale. Da martedì 9, con una serata dedicata al Liceo della comunicazione sociale e tecnologico “San Giuseppe”, inizieranno i momenti di presentazione delle proposte formative delle scuole cittadine. Mercoledì 10 toccherà al Liceo Scientifico e l'Istituto tecnico Industriale “San Domenico Savio”, giovedì 11 all'Istituto tecnico commerciale e per geometri “Ernesto Guala” e dell'Istituto tecnico industriale e Liceo scientifico tecnologico “Ascanio Sobrero”.
Per chiudere la settimana, venerdì 12 novembre, sarà l'Istituto professionale statale per i servizi alberghieri, commerciali, turistici e della pubblicità “Velso Mucci” a presentare le sue offerte, mentre lunedì 15 novembre saranno presentati i corsi del Centro di formazione professionale Cnos Fap “Salesiani”. A chiudere gli incontri, martedì 16 novembre, sarà il Liceo Classico, Scientifico e Linguistico “Giolitti-Gandino”.
“Spaziorientamento” avrà poi un ultimo momento particolarmente significativo domenica 21 novembre, quando, dalle 10 alle 12 e dalle 15:30 alle 18:30, gli istituti scolastici che hanno aderito all'iniziativa, daranno vita a “Scuole aperte”, una domenica nella quale sarà possibile visitare i diversi istituti e toccare con mano la qualità delle strutture e le attrezzature a disposizione degli studenti durante l'attività didattica. (rg)