Sulla nomina operata nei giorni scorsi di Marco Ellena a Capo di gabinetto del Sindaco e di Bruno Campi a consulente tecnico-giuridico, i vertici dell'Amministrazione comunale di Bra hanno voluto pronunciarsi, dopo alcune polemiche oggetto di un'interrogazione da parte dei gruppi di minoranza in Consiglio comunale. Il Sindaco Camillo Scimone ha così controbattuto alle critiche: “L'architetto Ellena e Bruno Campi sono due persone di mia fiducia, che ho voluto inserire all'interno del mio staff per cercare di favorire quanto più possibile il dialogo tra il vertice politico del Comune, gli uffici, gli enti esterni e, soprattutto, i cittadini. L'esperienza che Marco Ellena ha acquisito in questi anni, nel corso dei quali ha ricoperto numerose deleghe di Assessore all'interno dell'Amministrazione, permetterà di seguire con estrema attenzione tutti i contatti che il Comune ha avviato con altri enti con i quali si è trovato a collaborare.
La sua nomina a Capo di gabinetto del Sindaco è anche un tentativo nuovo di andare incontro alle necessità dei cittadini, che potranno trovare una persona in grado di dialogare con loro e raccoglierne le istanze. Per quanto concerne l'incarico affidato a Bruno Campi, egli proseguirà nel lavoro che ha portato avanti con pazienza e capacità negli ultimi cinque anni. L'assenza in Comune di un ufficio che si occupi delle materie del legale e contenzioso, non può che fare in modo che il nostro ente possa giovarsi della professionalità e della saggezza dell'ex Vice Sindaco, punto di riferimento in questi anni per molti amministratori, dirigenti e funzionari nel disbrigo delle loro pratiche”.
Alle parole del primo cittadino hanno fatto eco quelle del Vice Sindaco Giovanni Comoglio: “Il rafforzamento dello staff del Sindaco è nell'ordine delle cose, in considerazione dell'attuale sistema di governo degli enti locali che ha rafforzato la figura di direzione del capo dell'Amministrazione. Le polemiche di questi giorni mi sembrano pretestuose: a queste risponderemo nelle sedi istituzionali a ciò deputate. Il Comune di Bra ha una struttura finanziaria sana e, se vi saranno da apportare tagli nei costi sarà un problema che affronteremo a suo tempo, senza penalizzare la qualità dei servizi. Le nomine di persone quali Marco Ellena e Bruno Campi sono invece un arricchimento di professionalità ed esperienza a favore dell'Amministrazione civica, nella logica di una macchina comunale sempre più efficiente ed orientata al risultato, con in primo luogo l'obiettivo della soddisfazione nei bisogni dei cittadini”. (rg)