Ufficio di riferimento

L'ufficio di competenza è Ufficio Anagrafe
Via Barbacana, 6 - piano terra - tel 0172 438345 - Orari di apertura al pubblico:
dal lunedì, al venerdì ore 8:30 – 12,45
il martedì e giovedì pomeriggio ore 15:00 - 16:00 


Scopo


Rettificare o aggiornare i dati personali e di stato civile dei cittadini stranieri UE ed extra UE, residenti nel Comune, a fronte di esibizione di idonea documentazione del Paese d'origine.


Descrizione
I cittadini stranieri iscritti nel Registro della Popolazione Residente che a seguito di variazioni stabilite dalle Leggi del paese di cui sono cittadini, cambiano i dati relativi alle generalità e allo stato civile possono chiedere la rettifica di tali dati nei registri anagrafici facendo apposita richiesta.
Qualora la rettifica riguardi un cittadino minorenne, occorre che l'istanza venga presentata in sua vece da chi esercita la responsabilità genitoriale .

 Le rettifiche possono riguardare
- i dati di nascita (cognome, prenome, luogo e data di nascita, dati genitori)
- i dati di stato civile (matrimonio, divorzio)
- il cognome per le donne coniugate/divorziate
- variazioni di cittadinanza
- variazioni rapporti di parentela
 Il cittadino deve presentarsi all'Ufficio Anagrafe – Via Barbacana n.6 - con tutta la documentazione in originale e un documento di riconoscimento e sottoscrivere l'apposito modulo predisposto dall'operatore di sportello sulla base della sua dichiarazione.
Il funzionario incaricato analizza la documentazione presentata, ne fa una copia conforme e entro i 30 giorni successivi emette un provvedimento motivato e aggiorna o varia la banca dati anagrafica. 


Attivazione
• Istanza di parte

Documenti necessari


Per variazioni relative a Cognome, nome, luogo e data di nascita
• Documento di riconoscimento italiano
• passaporto o carta d’ identità straniera già con le nuove generalità.
• codice fiscale già rettificato.
• eventuale permesso di soggiorno già rettificato.
• dichiarazione dell'autorità consolare in Italia dalla quale risultino chiaramente quali sono le nuove generalità del richiedente e nella quale la firma di chi ha sottoscritto il documento sia legalizzata presso la competente Prefettura, salvo il caso in cui il Paese non aderisca a particolari convenzioni internazionali che escludono la legalizzazione della dichiarazione consolare rilasciata.


Per variazioni di stato civile o la registrazione di atti 
• Documento di riconoscimento.
• Certificati stranieri in originale e  muniti di legalizzazione o Apostille (esclusi i casi di esenzione dovuti ad accordi internazionali o bilaterali).
• Traduzione del certificato in lingua italiana anch'essa munita di legalizzazione o Apostille, se eseguita all'estero, oppure traduzione giurata e asseverata presso il Tribunale italiano. 


In alternativa ai certificati il richiedente può presentare una attestazione dell'autorità Consolare in Italia, nella quale la firma di chi ha sottoscritto il documento sia legalizzata presso la competente Prefettura, salvo il caso in cui il Paese non aderisca a particolari convenzioni internazionali che escludono la legalizzazione della dichiarazione consolare rilasciata. 


Requisiti
Essere cittadino straniero residente nel Comune.


Luogo presso il quale consegnare la domanda a mano
• Ufficio Anagrafe
Termine di presentazione della domanda
nessuno
Termine del procedimento o della procedura a rilevanza esterna
Entro 30 giorni dalla richiesta.
Costi a carico dell'utente: nessuno


Normativa di riferimento
- DPR n. 445 del 28 dicembre 2000 (art. 33) “Testo unico delle disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa”
- L. n. 218 del 31/05/1995 "Diritto internazionale privato"


 Informazioni utili
Le variazioni di Generalità (Cognome, nome, luogo e data di nascita) dei cittadini extra UE vengono comunicate alla Questura di competenza. 
Ai cittadini che variano le generalità l'Ufficio Anagrafe può rilasciare, su richiesta,  un'attestazione dell'avvenuta variazione. I cittadini UE in possesso di attestato di regolarità di soggiorno o di attestato permanente non hanno l'obbligo di richiedere un nuovo attestato ; possono utilizzare il vecchio attestato accompagnato dall'attestazione di cui sopra.  A fronte di una variazione di generalità è necessario variare la carta d'identità italiana, mentre non lo è nel caso di variazioni di stato civile. 

Allegati:
Scarica questo file (modulo_rettifica_stranieri bra.pdf)modulo_rettifica_stranieri bra.pdf[il modulo]64 kB