Domenica pomeriggio il Centro Polifunzionale “Giovanni Arpino” di Bra, affollato di genitori, artisti e ragazzi, ha ospitato lo spettacolo conclusivo del workshop organizzato dalla Fondazione Elisa Sednaoui, in collaborazione con il Comune e gli educatori di Save the Children.
Un evento straordinario che ha entusiasmato tutti ed ha permesso ai partecipanti di esibirsi per mostrare quanto appreso durante il corso. Il pubblico in sala, attento e coinvolto, ha manifestato il suo apprezzamento con calorosi applausi.

 festa finale

Dopo il discorso di ringraziamento del sindaco, ad aprire le danze è stato il gruppo di canto guidato dall’eclettica Naomi Goirand che, nel corso di questi cinque giorni, ha insegnato ai ragazzi alcuni canti tribali affiancata dal collega Paolo Serazzi, che ha diretto il corso di strumenti musicali.
Subito dopo si è passati ad un altro tipo di arte, la fotografia. Gli undici partecipanti hanno esposto al pubblico una selezione degli scatti realizzati assieme a Laura Sciacovelli, fotografa internazionale e coordinatrice del gruppo. Immagini originali e molto espressive che manifestavano tutto lo studio compiuto prima del famoso click. Dopo gli originali sketch del corso teatrale è giunto il turno di Giacomo Gabrielli, giovane regista, che ha divertito il pubblico con alcuni cortometraggi, girati assieme ai ragazzi che, con maestria, ironizzavano sui generi classici come il romantico, l’horror e il thriller.
Ma a “rubare” la scena è stato il workshop di percussioni e ritmica capitanato da Ahmedkhairy, esperto musicista venuto dall’Egitto, che ha coinvolto tutti i presenti con la sua bravura e straordinaria vitalità. I percussionisti hanno anche gentilmente fornito un accompagnamento allo spettacolo degli aspiranti circensi, guidati da Maria Grazia Ielapi, che hanno riscosso molto successo. Volteggi, lanci, contorsioni e mille altre acrobazie hanno lasciato il pubblico a bocca aperta.
La parola che dunque può descrivere al meglio lo spettacolo di ieri sera è sicuramente: trionfo! Nessuno si aspettava che in pochi giorni i ragazzi imparassero così tanto.
Noi giovani giornalisti della Scuola Media siamo entusiasti di aver avuto l’occasione di partecipare a questo fantastico progetto, speriamo anche di avervi allietato con le nostre cronache e avervi fatto comprendere come le arti possano appassionare i giovani, come il lavoro di gruppo possa favorire la nascita di importanti amicizie, come scoprire che avere una passione possa far nascere dei sogni.
Vi salutiamo caramente e vi ringraziamo di cuore per averci seguito ma, prima di lasciarvi, desideriamo rivolgere un sentito a grazie a coloro che hanno permesso la realizzazione di tutto questo e soprattutto ad Elisa che è sempre stata vicina a noi con la sua presenza discreta ma autorevole, divertente ma altamente professionale. Una ragazza bellissima, dagli occhi profondi e ammalianti, semplice, gentile, affabile, famosa modella e attrice ma soprattutto persona dal cuore grande e generoso.
“Niente è così contagioso come l’esempio”
Grazie, grazie davvero!

Paolo Cerrino e Giulia Pesce
Reporter ufficiali progetto Sednaoui per la
Scuola Media “Piumati-Craveri-Dalla Chiesa”