IoAiutoBra 1 rid

Sebastiano Taricco, maestro del Barocco piemontese nato a Cherasco nel 1641, ha lasciato sul territorio numerose opere, significative ma ancora poco conosciute. L' itinerario guidato "Il barocco piemontese tra Bra e Cherasco, sulle tracce di un artista riscoperto" permetterà domenica 26 maggio di scoprire le preziose opere d'arte lasciate da Taricco nella città della Zizzola e in quella delle Paci.


Il ritrovo è previsto alle 10 a Bra, in piazza Caduti per la Libertà, davanti al Municipio. Da qui partirà la visita alla Chiesa di Sant'Andrea e a Palazzo Civico, opera dell'architetto regio Antonio Bernardo Vittone. Si proseguirà verso la Chiesa di Santa Chiara, perla del Barocco piemontese, per visitare poi i meravigliosi stucchi della Chiesa della Santissima Trinità (comunemente detta "dei Battuti Bianchi"), la Chiesa di Sant'Antonino e la settecentesca Chiesa di Santa Maria degli Angeli.
Dopo il pranzo, trasferimento a Cherasco, città natale di Sebastiano Taricco. Visita all'Oratorio di Sant'Agostino, al Santuario della Madonna delle Grazie e a quello della Madonna del Popolo, a Palazzo Gotti di Saleranno, alla Chiesa abbaziale di S. Pietro (il vero e proprio "libro della città", in cui le diverse generazioni e culture hanno voluto scrivere le proprie pagine) e infine al celebre Palazzo Salmatoris.
La quota di partecipazione è di 10 euro e comprende le visite guidate e i vari trasferimenti in pullman. Possibilità di pranzare in locali convenzionati. Per informazioni e prenotazioni, contattare l'Ufficio Turistico del Comune di Bra al numero 0172.430185. (em)