Poco più di quattro ore è durata a Bra la seduta del consiglio comunale, convocata dal suo presidente Gian Massimo Vuerich per il tardo pomeriggio di ieri, martedì 17 febbraio 2009. In apertura è stato il sindaco Camillo Scimone a prendere la parola, testimoniando la vicinanza dell'amministrazione civica alla famiglia coinvolta in una drammatica rapina in villa accaduta nei giorni scorsi in frazione Bandito, oltre a ricordare come vi sia la necessità di una costante collaborazione tra cittadini e istituzioni per garantire la sicurezza. Il consiglio ha poi approvato alcune rilevanti deliberazioni in materia di urbanistica. Tra queste, l'approvazione del documento tecnico preliminare al nuovo piano regolatore, che introduce le valutazione sugli impatti ambientali delle decisioni che verranno assunte con il nuovo strumento di programmazione. Inoltre, è stato approvato definitivamente il progetto preliminare del piano per gli insediamenti produttivi di corso Monviso, oltre al regolamento per il rilascio delle autorizzazioni all'insediamento di medie strutture di vendita e all'approvazione del piano d'area per la zona di salvaguardia dei boschi e delle rocche del Roero. Il comune ha aderito poi all'accordo sottoscritto tra l'Inps e la Città di Torino per anticipare parte del trattamento dovuto ai lavoratori piemontesi in cassa integrazione, oltre ad aderire, in qualità di socio fondatore, all'associazione senza scopo di lucro “Brain – Bra internet”, per la diffusione e la conoscenza delle tecnologie del settore Ict attraverso reti gratuite senza fili. Non approvata la mozione, presentata dai gruppi di minoranza, a sostegno del recente disegno di legge regionale per la regolamentazione degli orari di apertura degli esercizi commerciali. (rg)