IoAiutoBra 1 rid
Sono stati presentati ieri, mercoledì 21 marzo 2007, in Municio a Bra i due nuovi mezzi in dotazione del distaccamento volontari braidese dei Vigili del fuoco. La dotazione di un fuoristrada e di una vettura di servizio sono stati resi possibili grazie al contributo di alcune aziende locali che hanno finanziato la spesa e gli allestimenti. “La donazione è un'attenzione che alcuni fanno nei confronti di loro stessi e della comunità di cui sono parte. Per questo ringrazio le aziende locali che hanno avuto questa sensibilità nel metterci in condizione di migliorarci per poter aiutare”. Queste le parole di Gianni Mariano del Comando Vigili del fuoco di Cuneo, prima di consegnare alle aziende braidesi ed all'Amministrazione comunale di Bra un diploma di benemerenza in cui è riportata la significativa frase “Tutti hanno dato qualcosa, qualcuno ha dato tutto”. Ad aprire l'incontro il sindaco di Bra, Camillo Scimone, che ha messo in evidenza come la comunità cittadina debba essere “grata ai Vigili del fuoco per l'umanità e la disponibilità con la quale svolgono il loro fondamentale lavoro. Con la vostra presenza voi contribuite a dare sicurezza e questo non solo a parole, lavorando per il bene e la qualità della vita nella nostra città”. Dopo di lui è intervenuto l'assessore ai Lavori pubblici, Gianfranco Dallorto, che ha sepso parole di plauso nei confronti dei Vigili del fuoco e delle aziende locali che “con sensibilità, hanno contribuito all'acquisto dei due nuovi mezzi”. Infine, il consigliere regionale Franco Guida ha messo in rilevo come “in una società complessa come quella nella quale viviamo, i Vigili del fuoco contribuiscono a dare soluzioni nei momenti di maggiore difficoltà”. Nel corso dell'appuntamento sono stati forniti anche alcuni dati sull'attività del distaccamento volontari braidese dei Vigili del fuoco. “A Bra sono presenti trentadue unità che effettuano circa seicento interventi l'anno, sui circa settemila effettuati nell'intera Provincia” - ha aggiunto ancora Gianni Mariano, mettendo in evidenza come questo insostituibile presidio rappresenti uno dei fiori all'occhiello dell'organizzazione di Vigili del fuoco nella Granda. A contribuire finanziariamente all'acquisto ed all'allestimento dei nuovi mezzi sono state la Fondazione della Cassa di Risparmio di Bra e le ditte Arpa Industriale, Atlante – Montello, Bra Gas, Casa di cura Città di Bra, Rolfo spa e Mondialcar service. (rg)