IoAiutoBra 1 rid
Otto lezioni da due ore. Questo l'impegno richiesto a Bra per il decimo anniversario dei corsi gratuiti di lingua e di cultura piemontese, l'iniziativa promossa dalla Regione Piemonte e realizzata con la collaborazione della Biblioteca civica curati ed organizzati dal Centro Studi Piemontesi - Ca dë Studi Piemontèis di Torino allo scopo di “tutelare e valorizzare l’originale patrimonio linguistico del Piemonte” e di “promuoverne la conoscenza”. Le lezioni si svolgeranno presso la Sala conferenze del Centro polifunzionale culturale “Giovanni Arpino” di largo Resistenza, ogni settimana il martedì sera dalle 20:30 alle 22:30. Primo appuntamento in programma martedì 13 marzo 2007, quando Davide Damilano e Valter Bergesio proporranno il tema “Parole nostre: leggere, parlare, scrivere”, sul quale si proseguirà anche nella serata del 20 marzo. Martedì 27 Gianni Davico introdurrà la tematica di “Giornali, riviste, libri, internet: leggere in piemontese”, mentre il 3 aprile Davide Damilano racconterà di “Don Michele Fusero. Ël parco dla Companìa dij Brandè”. Il 17 di aprile Battista Cornaglia proporrà “Parla e canta com ch’it mange”, mentre l'8 maggio Michele Bonavero racconterà di “Bigat e bigatere”. Martedì 15 maggio sarà la volta di Oscar Barile a presentare il “nuovo teatro piemontese”, mentre martedì 22 maggio, in occasione del ventennale dalla scomparsa del grande autore, la direttrice dei corsi, Albina Malerba, parlerà de “Le poesie piemontesi di Giovanni Arpino”. Le iscrizioni si ricevono presso la Biblioteca civica di Bra al numero telefonico 0172.413049 (posta elettronica biblioteca@comune.bra.cn.it), presso il Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis in via Revel 15 a Torino (tel. 011/537486 – fax 011/534777 – email info@studipiemontesi.it) od, ancora, alla prima lezione del corso. Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequenza, valido come credito formativo a discrezione dei singoli dirigenti scolastici. (rg)