IoAiutoBra 1 rid
Venerdì 16 febbraio 2007, poco dopo mezzogiorno nella centralissima via Principi di Piemonte a Bra, la pattuglia della Polizia municipale ha intimato l'alt ad un'Opel Corsa. Alla richiesta di documenti, il conducente ha subito dichiarato di esserne sprovvisto in quanto clandestino. M.A., ventitreenne albanese da tre anni domiciliato ha Bra, è stato così condotto presso il comando di Via Moffa di Lisio in stato di fermo per le operazioni di identificazione e fotosegnalamento. Allo stesso è stato notificato, dopo la stesura degli atti di rito, l'invito di presentarsi in Questura entro cinque giorni. A bordo dell'utilitaria si trovava anche un connazionale, B.E., ventiquatrenne domiciliato da alcuni anni a Narzole, anch'esso clandestino in possesso però del passaporto. Anche a quest'ultimo è stato notificato l'invito per presentarsi in Questura. Cane vagante recuperato dalla Polizia municipale Nei giorni scorsi una pattuglia di agenti della Polizia municipale braidese in servizio di vigilanza nella zona dell'ospedale ha notato un cane di medie dimensione che vagava per la strada senza padrone. Dopo averlo seguito per circa mezz'ora, gli agenti sono riusciti ad avvicinare l'animale afferrandolo per il collare sul quale era stampato il numero di telefono dei proprietari che, contattati, hanno provveduto ha recuperare il cane. I proprietari sono stati sanzionati in base alla legge regionale che prevede che i proprietari dei cani siano tenuti a prendere tutte le misure al fine di evitare la fuga del proprio animale dalla proprietà. (Polizia municipale di Bra)