IoAiutoBra 1 rid
Importante incontro a Bra questa mattina, martedì 31 ottobre 2006, sulla questione del depuratore comunale di zona La Bassa. All'appuntamento erano presenti l'assessore regionale alle Opere pubbliche, Bruna Sibille, il vice sindaco di Bra, Giovanni Comoglio, gli assessori comunali ai Lavori pubblici, Gianfranco Dallorto, ed all'Ambiente, Giovanni Marco Gallo, oltre a dirigenti e tecnici dell'Amministrazione comunale, della concessionaria del servizio di ciclo idrico integrato cittadino (la ditta Tecnoedil) ed all'ingegner Salvatore De Giorgio, direttore della pianificazione delle risorse idriche della Regione Piemonte. La discussione ha riguardato soprattutto la serie di interventi a breve attuati dall'Amministrazione comunale braidese, dopo che la stessa aveva ottenuto nei mesi scorsi un sostanzioso contributo regionale. Con il milione di euro a bilancio, sarà possibile arrivare ad una “normalizzazione dell'impianto”, come ha sottolineato l'assessore ai Lavori pubblici Dallorto. In particolare, si interverrà con la messa in attività del digestore della linea fanghi, con la copertura di una delle vasche, una deodorizzazione del locale nastro presse e la filtrazione finale della linea acque. L'assessore Sibille ed i tre esponenti della Giunta Scimone hanno poi incontrato una rappresentanza dei cittadini residenti nell'area di strada Gerbido e della Bassa che da tempo protestano per i rumori e la presenza di cattivi odori nei pressi dell'impianto di depurazione. (rg)