IoAiutoBra 1 rid
Prosegue il progetto “Peer to Peer” di Bra, l'iniziativa che prevede la realizzazione di una serie di attività di promozione della salute e del protagonismo giovanile, con il coinvolgimento diretto dei giovani secondo il metodo della “peer education” o “educazione tra pari”. Il progetto si articola in due aree: quella della aggregazione giovanile di tipo formale e quella dell’aggregazione giovanile informale. Riguardo il primo aspetto, il progetto verrà realizzato all’interno di due istituti scolastici cittadini. Continueranno gli interventi all’interno dell’Ipsct “Velso Mucci”, dove da due anni si è costituito un gruppo di lavoro composto da docenti e studenti. Questo gruppo si è occupato di organizzare l’accoglienza per i nuovi iscritti alla scuola per l’anno scolastico 2006-2007 e continuerà le proprie attività seguendo un corso di formazione sul tema della affettività e della mediazione dei conflitti. Nel corso dell’anno scolastico anche l’IIS “Guala” vedrà l’avvio del progetto “Peer education” al proprio interno con l’obiettivo di creare un gruppo di studenti che, con il supporto dei docenti e di educatori professionali, si attivino nella realizzazione di una serie di azioni a favore dei loro coetanei. Il secondo ambito di intervento del progetto consiste nella prosecuzione delle attività con il gruppo giovanile informale “Enzima G”. Il gruppo, costituitosi due anni fa, è composto da ragazzi e ragazze di età compresa tra i diciassette ed i ventitre anni, che si ritrova abitualmente il martedì sera presso il centro di aggregazione giovanile comunale di via Edoardo Brizio. I ragazzi del gruppo Enzima–G hanno predisposto in questi mesi un questionario con l’obiettivo di sondare pensieri, desideri, paure, atteggiamenti, interessi dei giovani braidesi. Il questionario che verrà analizzato da esperti del Servizio di Psicologia dell’Asl 18 diverrà un utile strumento in mano alla Amministrazione Comunale per impostare interventi a favore dei giovani mirati e puntuali. Il questionario predisposto si presenta inoltre come un mezzo per facilitare il contatto tra i numerosi gruppi giovanili informali presenti sul territorio comunale in vista dell’organizzazione da parte del Gruppo enzima G e del Comune di Bra nel mese di giugno 2007 della seconda edizione della settimana dei giovani. La prima edizione di questo evento, tenutasi nel mese di giugno 2005, ha visto alcuni gruppi di giovani confrontarsi con il mondo adulto su una serie di temi quali l’informazione per i giovani, gli stili di vita giovanili, la partecipazione giovanile alla vita cittadina, gli spazi aggregativi per i giovani, il rispetto e la tolleranza. Vista la positiva esperienza, si pensa di riorganizzare l’evento in modo da alimentare le occasioni di incontro e dialogo tra le diverse generazioni. Il progetto di “peer education” è stato attivato dal Comune di Bra e dall’Asl 18 con la partecipazione della Regione Piemonte (ex L. 45/99). (rg)