Duecento laboratori in cinque giorni. Quaranta autori hanno incontrato settanta classi. In duecento hanno partecipato alla “Notte dei musei” al Museo di storia naturale Craveri. Undicimila i volumi in esposizione e vendita. Ressa e pienone per assistere allo spettacolo di Milo Cotogno e della Strega Varana della “Melevisione”. Tanto interesse per la mostra “Graficamente”, degli allievi dell'Istituto Mucci, giunta alla sua undicesima edizione. Presenze e partecipazione ai concorsi di scuole in arrivo da Lombardia, Liguria e Piemonte, coinvolte sul tema di questa sesta edizione, il castello. La plurimedagliata Stefania Belmondo si è proposta come autrice e testimonial della letteratura per i giovani. Tutto questo è stato il “Salone del libro per ragazzi” di Bra, che ha chiuso i battenti ieri, domenica 21 maggio 2006, in una giornata nel corso della quale sono stati svelati i nomi dei vincitori dei due concorsi. A vincere l'ambito “Premio Giovanni Arpino” è stato, per i libri destinati alla fascia d'età delle scuole elementari e materne, “Un milione di dinosauri per Diego Zanzana” (Sperling&Kupfer) di Pino Pace, che si è portato a casa un assegno di mille euro, precedendo “Gli eroi di Giuseppe” (La casa dell'amico editrice) di Donatella Mecca (500 €). Per la giuria, presieduta da Giovanni Del Ponte, il libro di Pino Pace esprime “una narrazione avvincente, ricca di colpi di scena”, apprezzando “la capacità dell'autore di non dilungarsi in descrizioni, riuscendo inoltre a stimolare la riflessione sulla salvaguardia dell'ambiente”. Nella sezione riservata alla letture per le medie inferiori, si è aggiudicato il “Premio Arpino” Marco Varvello, corrispondente Rai da Berlino ed in passato conduttore del Tg 1, con il suo “Dimentica le mille e una notte” (Fabbri Editori) che secondo la giuria, formata come la precedente da studenti e presieduta da Giovanni Del Ponte, “ha saputo raccontare in maniera coinvolgente e per nulla scontata una storia ispirata alla realtà, denunciando situazioni in cui le donne non hanno ancora la possibilità di scegliere liberamente”. Varvello, che si è aggiudicato il premio di mille euro, ha preceduto Giovanni Morandini con “Il segreto della terza porta” (Sovera) (premio di 500 €). Assegnati al “Salone” di Bra anche i premi per il concorso, dal titolo “Un'avventura a Bra”, dedicato ai fumettisti non professionisti, che avevano il vincolo di ambientare la loro storia nella città piemontese. Primo premio di seicento euro a “Sonata in la maggiore” del torinese Guglielmo Castelli, che secondo la giuria presieduta dalla disegnatrice Cinzia Ghigliano, è stata premiata “per la poesia delle immagini realizzate con tecnica insolita ed elegante, per la magia del colore che realizza un monocromo inconsueto e per le inquadrature estremamente suggestive che finiscono per comporre una storia tenera e coinvolgente”. Secondo classificato (premio di 300 €) Fabio Valentini, reggiano di San Martino in Rio, per “Cercasi avventura”, mentre il terzo premio (200 €) è andato a “Sinceramente tuo.com” di Gianluca Puledra di Caraglio (Cn). Menzioni speciali della giuria anche a “Una magia a Bra” del romano Aldo Giannini e “Conflitti” di Alberto Polizza. Tutti i lavori verranno nei prossimi giorni esposti presso il parco commerciale Atlante-Montello di Roreto di Cherasco, sponsor dell'iniziativa. Iniziativa rilanciata poi da un nuovo concorso “Bra in fumetto”, che vedrà il suo epilogo nel maggio prossimo con la settima edizione del “Salone del libro per ragazzi”, ed il cui regolamento sarà a breve disponibile anche sul sito web del Comune all'indirizzo www.comune.bra.cn.it. Il “Salone del libro per ragazzi” è stato realizzato dalla Città di Bra in collaborazione con la Regione Piemonte, la Provincia di Cuneo e l'Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, con la partecipazione di “Gazzetta d'Alba”, “La Stampa”, l'Istituto professionale di Stato “Velso Mucci” di Bra, le librerie di Bra, il Comune di Cortemilia per il premio “Il gigante delle colline” e le istituzioni scolastiche del territorio. (rg)