“E' la settima volta che proponiamo a Bra il “Salone del libro per ragazzi”, ma questa iniziativa non sente la crisi del settimo anno”. Con queste parole, Beppe Manassero, direttore dell'ufficio Turistico comunale, ha presentato uno degli eventi più attesi dal pubblico più giovane, partecipe con entusiasmo all'apertura della manifestazione. Al taglio del nastro erano presenti le autorità cittadine e tantissimi studenti, nel tardo pomeriggio di oggi, mercoledì 17 maggio 2006, ma il Salone già dalla mattinata è stato meta di giovani visitatori che si sono affollati agli stand allestiti all'interno della struttura del Mercato coperto di piazza XX Settembre. Come tradizione, ad inaugurare il “Salone 2006” sono stati i componenti del Consiglio comunale dei ragazzi di Bra che hanno evidenziato la vasta offerta presente alla rassegna (11.000 titoli) lungo il percorso espositivo. “Un libro è un amico che non ti tradisce”, hanno detto i giovani che si sono alternati al microfono, aggiungendo che “ben venga un salone del libro, ben vengano i ragazzi aspiranti lettori di libri, ed un benvenuto anche agli adulti che non hanno dimenticato l'incanto delle fiabe”. Il sindaco di Bra, Camillo Scimone, ha invece messo in evidenza quale sarà il filo conduttore del Salone, che per l'edizione 2006 sarà il castello. “Immaginandolo, almeno nei manifesti che hanno promosso l'evento, come il nostro Palazzo Traversa” ha puntualizzato il primo cittadino, “che in questo periodo sta subendo un po' troppo il peso degli anni ed a breve inizieremo a dargli una ringiovanita. Il castello è uno di quegli elementi che non può mancare in ogni favola, come elemento portatore di fascino e di mistero”. Il “Salone del libro per ragazzi” di Bra è un appuntamento organizzato dalla Città di Bra e dalla Fondazione Nuovo Politeama di Bra ed inserito nell'ambito degli eventi di “Torino capitale mondiale del libro con Roma”. La rassegna si protrae sino a domenica 21 maggio, quando il padiglione espositivo rimarrà aperto dalle 9:30 alle 20. (va)