Tornano in Consiglio comunale a Bra le vicende urbanistiche della Casa di cura Città di Bra, dopo che della stessa si è ampiamente dibattuto in Consiglio comunale e nella Commissione Urbanistica cittadina in questi ultimi mesi. Lunedì 30 gennaio 2006, a partire dalle ore 17 nella Sala conferenze del Centro Arpino di largo Resistenza, l'assemblea presieduta da Gian Massimo Vuerich esaminerà nuovamente il caso della clinica di strada Montenero nel corso di una seduta il cui ordine del giorno è fitto di argomenti. Tra questi, l'adozione definitiva della classificazione acustica del territorio braidese, con le controdeduzioni dell'Amministrazione alle osservazioni fatte pervenire in Municipio, e con alcune novità nei regolamenti tributari comunali. Saranno inoltre discusse alcune mozioni dai contenuti tra loro eterogenei. I consiglieri saranno chiamati a dibattere sulle tensioni pre natalizie tra Italia e Iran, della costituzione di una consulta dei cittadini stranieri e sul progetto di legge per la modifica della legge Rognoni-La Torre sulla confisca dei beni ai mafiosi. Inoltre, mozioni anche su temi più strettamente connessi con i servizi territoriali: il nuovo ospedale di Verduno, la situazione del trasporto ferroviario locale ed il riconoscimento della specificità della Scuola Enologica di Alba nella riforma Moratti, oltre ad un nutrito spazio riservato al dibattito sulle tredici interrogazioni che i consiglieri hanno rivolto alla Giunta Scimone. (rg)