Il piacere della prosa, con gradi autori ed interpreti eccezionali. Musicisti che hanno fatto la storia delle sette note in Italia. La riscoperta dell'importante tradizione del teatro musicale. E' ricca la stagione 2005/2006 del Teatro Politeama “Giuseppe Boglione” di Bra che, alternando sapientemente i diversi generi di spettacolo, garantirà alla platea un anno di forti emozioni, grazie alla sinergia che si è venuta a creare tra la Città di Bra, la Fondazione Teatro Politeama e la Fondazione Circuito teatrale del Piemonte.
Sulla scena braidese si avvicenderanno la dissacrante ironia di Enzo Jannacci; la multiforme capacità espressiva della Banda Osiris in uno spettacolo che la vedrà al fianco di Stefano Bollani, autentica leggenda del jazz “made in Italy”; la tradizione del teatro partenopeo con uno degli autori contemporanei più interessanti, Annibale Rucello; i volti noti di Gianmarco Tognazzi, Miranda Martino, Alessandro Benvenuti; il nuovo irresistibile spettacolo di Marco Paolini, Antonia Spaliviero e Gabriele Vacis interpretato da Natalino Balasso; una speciale riduzione della “Boheme” di Giacomo Puccini. Inoltre, in prima assoluta, il nuovo allestimento de “Il conte di Lussemburgo” di Franz Lear da parte della compagnia Corrado Abbati. Strizzando l'occhio sia agli amanti dell'opera che a quelli del teatro di figura, sulla scena del Politeama sarà proposta una versione del tutto inedita dell'”Aida” di Verdi, con un'imperdibile scena finale in cui duecento marionette interpreteranno il celebre coro, dopo aver recentemente fatto spellare le mani agli spettatori moscoviti nel corso della tournée europea. Non mancheranno i classici, con Shakespeare interpretato ne “La tempesta” e il Pirandello de “Il berretto a sonagli”, con Sebastiano Lo Monaco per la regia di Mauro Bolognini.
La prima è in programma venerdì 18 novembre con “Il paese dei campanelli”, l'operetta che porterà sul palco braidese le placide atmosfere del villaggio olandese dove suonano i campanelli, distribuiti su ogni casa, ogni volta che una moglie tradisce il proprio marito. La sera successiva, sabato 19, sarà già grande prosa con Gianmarco Tognazzi e Bruno Armando che daranno vita a “Prima pagina”, la commedia di Ben Hecht e Mac Arthur capace di far riflettere in modo grottesco sulle incongruenze del sistema dell'informazione.
Il cartellone del Politeama presterà particolare attenzione ai più piccoli, con rappresentazioni per le famiglie e per le scuole. Tre saranno gli spettacoli proposti agli studenti braidesi, mentre da gennaio, quattro gli appuntamenti con spettacoli nel pomeriggio della domenica, partendo da un classico senza età: la favola di Peter Pan ed il suo viaggio sull'Isola che non c'é.
Gli abbonamenti, in vendita presso l'Ufficio Turismo e Manifestazioni della Città di Bra in via Moffa di Lisio 14 dal 4 al 9 novembre (i vecchi abbonati potranno esercitare la loro prelazione sino al 3 novembre), costeranno 108 € per dodici spettacoli (84 i ridotti), mentre i biglietti delle singole serate costeranno 16 € (20€ le operette), se previsti nel cartellone principale, e 12 per i quattro eventi fuori abbonamento. I biglietti dei singoli spettacoli saranno messi in vendita quindici giorni prima della serata (dal 9 novembre senza possibilità di prenotazione), con riduzioni per gli under 18 e gli over 65. Il cartellone completo della stagione 2005/2006 del Teatro Politeama di Bra è disponibile su internet all'indirizzo www.comune.bra.cn.it. (rg)