Saranno l'ingegnere Walter Peisino ed il geologo Sergio Rolfo, con studio rispettivamente in Cherasco ed in Bra, a predisporre le relazioni geologiche, tecniche e geognostiche dell'area della Casa di cura “Città di Bra”. Questa è la decisione della Giunta comunale di Bra, che ha autorizzato il dirigente della Ripartizione Urbanistica comunale ad affidare l'incarico ai due professionisti, che avevano nei giorni scorsi presentato al Comune una relazione per segnalare nel dettaglio le modalità e le caratteristiche degli studi per la caratterizzazione dell'area. Dopo la presentazione di un progetto per l'ampliamento delle strutture costituenti la Casa di cura “Città di Bra”, l'Amministrazione comunale ha ritenuto necessari tali studi per verificare la sicurezza e l'idoneità dell'area all'esecuzione degli interventi previsti, e per assumere informazioni geologiche e geognostiche del sito sul quale sorge il complesso sanitario.
La pratica urbanistica dovrà essere sottoposta all'esame del Consiglio comunale, integrata con la documentazione tecnica richiesta ai due professionisti, che dovrà essere preventivamente sottoposta all'esame della competente Commissione Consiliare Urbanistica. “Si tratta di una scelta emersa in Commissione Urbanistica, un passaggio utile per dare completezza e fondatezza alla procedura relativa all'ampliamento di questa importante struttura sanitaria” ha dichiarato il vicesindaco di Bra, Giovanni Comoglio. (va)