In più di cinquantamila non si sono fatti sfuggire l'occasione per partecipare alla maratona del divertimento che, per trenta ore consecutive, ha fatto ballare, degustare e visitare ogni angolo di Bra ai partecipanti alla decima edizione di “da Cortile a Cortile”. In trentamila hanno affollato le vie del centro storico e dell'Oltreferrovia sino a tarda notte e quasi altrettanti si sono presentati domenica per “Da cortile a cortile”, che ha avuto il suo clou nell'itinerario gastronomico che ha portato duemila persone a pranzare nei più caratteristici cortili cittadini con un menù a base dei piatti tipici della cucina piemontese. Ma la vera novità è stata la “notte bianca” tra sabato 24 e domenica 25 settembre, quando famiglie, giovani e meno giovani hanno voluto festeggiare i primi giorni d'autunno in una notte particolarissima, dove i negozi sono rimasti aperti sino alle ore piccole, mille gli appuntamenti proposti in un calendario fittissimo, visite guidate ed i piaceri dell'arte e del gusto a fare da corollario ad una nottata che non sarà facile dimenticare.
Grande successo per il Festival degli artisti di strada, che ha portato a Bra una quarantina di artisti in arrivo da tutta Europa, imponendo agli organizzatori di impegnarsi per le future edizioni in una valorizzazione di questa importante tradizione di spettacolo. La piazza della musica, piazza Caduti per la Libertà, ha proposto spettacoli e concerti sino alle tre e mezza, lasciando anche spazio ai “son et lumière” della multivisione. Un drappello di irriducibili era presente, nell'incantevole scenario dei Giardini della Rocca, al concerto al sorgere del sole delle sette del mattino. Moltissimi coloro che non hanno disdegnato di tirar tardi, nonostante l'età, nella balera allestita nel cortile della scuola elementare di via Marconi, dividendo gli spazi con un frequentatissimo “Cortile del gusto”.
Per la prima volta la festa ha superato il passaggio a livello che taglia in due la città: la fiumana del sabato sera ha così invaso anche via Piumati e l'Oltreferrovia. Moltissimi i camperisti che hanno trovato ospitalità nel campeggio allestito per l'occasione in via Sartori, quasi duecento i “vespisti” che hanno partecipato al raduno organizzato dal locale club ed una ventina le spider che si sono ritrovate per l'occasione. (rg)