Sono circa trenta le imprese che hanno accolto l’invito del Comitato del Distretto Industriale Carmagnola-Bra partecipando ai seminari di conoscenza della legge regionale 24 del 1997 sui sistemi di imprese, che si sono svolti a Sommariva Bosco, Ceresole d’Alba e Carmagnola nelle scorse settimane. Imprese che appartengono a diversi settori ubicate nei dieci comuni del Distretto: dal metalmeccanico al legno, dall’agroalimentare, all’elettronica. I seminari, anche attraverso testimonianze dirette di chi ha già seguito la strada del consorzio o dell’associazione tra imprese, hanno dimostrato che lo sviluppo e la competitività delle imprese passano anche attraverso la capacità di mettersi insieme. A tal riguardo è stata esemplificativa l’esperienza portata da Oscar Bielli del Distretto industriale di Canelli, che ha illustrato il consorzio realizzato nell’ambito dell’enomeccanica, o le informazioni di Maurizio Rosso di La Morra nel presentare il consorzio nato dal raggruppamento di sei aziende vinicole. “Lo sviluppo del territorio è una questione che sta a cuore alle nostre amministrazioni locali e l’integrazione tra le piccole e medie imprese è il motore odierno dello sviluppo” ha commentato Angelo Elia, sindaco di Carmagnola e presidente del Comitato di Distretto, che è intervenendo alla serata conclusiva degli incontri.
In quei momenti è stato annunciato anche che nei prossimi mesi è prevista l’uscita del Bando 2005 della legge regionale 24/97 per il finanziamento delle diverse iniziative. Tutte le imprese interessate a presentare proposte in partnership possono contattare il Servizio Politiche Attive del Lavoro (Spal) Comune di Bra allo 0172.412283 (posta elettronica spal@comune.bra.cn.it) o l’Agenzia di sviluppo del Comune di Carmagnola allo 011.9724225. (rg)