“Salciccia di Bra Igp” e il formaggio “Bra Dop”, da gustare con un suadente sottofondo jazz proposto da alcuni dei più noti musicisti italiani. E' quanto accadrà sabato 19 marzo ad Orvieto, nell'ambito dell'iniziativa “Città Slow dinner music”, la serie di appuntamenti che abbinano le sette note ad alcuni dei prodotti gastronomici più caratteristici della Penisola. La rassegna è curata dal movimento internazionale delle Città Slow in uno dei territori d'elezione della musica internazionale, palcoscenico ogni anno di “Umbria Jazz”. La serata si svolgerà allo storico locale “Al San Francesco”, nel pieno centro storico della città ternana a cento metri dal Duomo. A fare da colonna sonora, degnamente accompagnati ai tavoli da due dei prodotti di punta dell'agroalimentare della città piemontese, saranno i magici tasti del pianoforte di Danilo Rea ed il contrabbasso di Ezio Pietropaoli, che sosterranno la straordinaria voce di Maria Pia De Vito, in una performance che metterà fianco a fianco tre tra i nomi più celebri del panorama jazzistico nazionale. (rg)