Giuseppe Pambieri e Lia Tanzi, una delle coppie più celebri del teatro italiano, a confronto con uno dei mostri sacri della drammaturgia, Luigi Pirandello. Questi i temi d'interesse della rappresentazione de “Il piacere dell'onestà”, in programma al Teatro Politeama di Bra domenica 13 marzo alle ore 21. Nella trasposizione teatrale del “Teatro stabile di Catania” sotto la regia di Lamberto Pungell, avrà vita il dramma di Angelo Baldovino, uno degli uomini tentati di vivere in ossequio alla pura forma. Povero, fallito, disperato ma con l'occasione di riscattarsi per il piacere di sentirsi finalmente “onesto”, accetta di diventare il marito “ufficiale” della nobildonna Agata, signorina resa madre da un uomo sposato. Egli entra nella parte prestandosi a legittimare l'adulterio, ricoprendo il suo ruolo sino in fondo. Come sempre in Pirandello, però, i luoghi comuni affondano e le banalità crollano, dimostrando che il povero Baldovino non è né onesto né disonesto: è semplicemente un uomo come tutti. Prevendite e informazioni all'Ufficio Turismo e Manifestazioni del Comune di Bra in via Moffa di Lisio 14 (telefono 0172.430185 – turismo@comune.bra.cn.it).