Le vie e le atmosfere di Budapest ai tempi dell'Impero asburgico, riprodotte sulle assi del palcoscenico del teatro Politeama di Bra. Sabato 22 gennaio 2005 alle 21, in cartellone al teatro braidese l'operetta, con la celeberrima “La principessa della Czarda”, il lavoro di Emmerich Kàlmàn, proposto dalla Nuova compagnia di operetta Massimini – Centro MBE. Le vicende rappresentate sul palcoscenico narreranno la travagliata storia d'amore del giovane principe di Lippert-Weylersheim, Edvino Carlo, che all'Orpheum di Budapest, celebre locale notturno della capitale ungherese, trascorre le sue serate in compagnia degli amici, il conte Boni Kancsianu e il barone Feri von Kerekes, innamorandosi perdutamente di Sylva Varescu, canzonettista e acclamata diva del momento. Purtroppo, il suo romanzo d'amore è destinato a durare poco, dal momento che suo padre, principe Leopoldo Maria e soprattutto sua madre, Cecilia, non vedono di buon occhio questa relazione e fanno di tutto per allontanare Sylva, facendola ingaggiare per una tournée in America. Hanno già deciso per il loro figlio, il fidanzamento ufficiale con la contessina Stasi, sua cugina. Quando questa imposizione sembra essere accettata a malincuore, durante la festa di fidanzamento, accade un imprevedibile colpo di scena.
Ultimi biglietti in prevendita all'Ufficio Turismo e Manifestazioni comunale in via Moffa di Lisio 14 (telefono 0172.430185 – posta elettronica turismo@comune.bra.cn.it). (rg)