Apre il cantiere per il recupero di Palazzo Mathis a Bra. L'Amministrazione comunale ha consegnato i lavori alle ditte aggiudicatarie dell'appalto, l'associazione d'impresa tra la Fantino costruzioni di Cuneo, la Ducale restauro di Venezia e al ditta Battistino e Bramardi di Fossano. Il progetto dell'intervento è stato redatto dall'architetto Giovanni Galletto, dirigente della Ripartizione Lavori pubblici comunale, e prevede una spesa di circa due milioni di euro, finanziato dall'Amministrazione comunale (che ha ricevuto anche contributi dallo Stato) e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Bra, istituto che trasferirà al piano nobile di Palazzo Mathis i suoi uffici. Il piano terreno sarà invece riservato ai servizi culturali comunali, mentre all'ultimo troverà posto una sala mostre a disposizione di entrambe le istituzioni. L'intervento, che prevede il completo recupero dei tre piani dell'edificio di piazza Caduti per la Libertà, dovrebbe terminare in novecento giorni a partire dal 14 dicembre 2004, con la direzione dei lavori assegnata all'architetto Enrico Serra di Bra. Responsabile della sicurezza nel cantiere sarà il geometra Mario Zavattaro, mentre il direttore tecnico e responsabile del servizio di prevenzione e protezione sarà il geometra Giuseppe Pepino. (rg)