IoAiutoBra 1 rid

Notizie Home

Lunedì 27 luglio 2020 il Consiglio comunale di Bra si riunirà in una adunanza aperta convocata allo scopo di discutere un unico tema, intitolato “Difesa di Bra, città della legalità, tra narrazione e realtà, alla luce dei recenti avvenimenti circa la presunta presenza di criminalità organizzata”. La seduta avrà luogo alle 20,30 presso l’auditorium del centro polifunzionale “G. Arpino”, in Largo della Resistenza.

Al dibattito parteciperanno, oltre ai consiglieri e ai componenti dell’Amministrazione comunale, anche dieci ospiti invitati dalla maggioranza e dalla minoranza consigliare. Non è invece ammesso l’intervento da parte di altri soggetti, come previsto dall’art. 68 del regolamento del Consiglio comunale.

La seduta è pubblica, ma in virtù delle norme antipandemia in vigore è consentito l’accesso in sala solamente a un numero limitato di persone. Tutti i presenti dovranno sottoporsi, all’ingresso, alla misurazione della temperatura corporea, evitare assembramenti e rispettare costantemente la distanza interpersonale di almeno un metro, sedere nei posti loro assegnati ed essere dotati di apposita mascherina.

Sarà comunque possibile seguire il Consiglio comunale in diretta streaming e, successivamente, in differita, sul canale You Tube del Comune di Bra, collegandosi a questo link. (rb)

 

Info: Città di Bra – Segreteria generale

tel. 0172.438317 – segreteria@comune.bra.cn.it

Domenica 26 luglio 2020 riapre i battenti la Zizzola, la grande “Casa museo dei braidesi” nella quale è possibile rivivere la storia della città attraverso innumerevoli fotografie, filmati e mappe interattive. L’iconica magione dalla pianta ottagonale, edificata nel 1840 sulla cima del Monteguglielmo, sarà visitabile i sabati e le domeniche d’estate dalle 10 alle 18 (ingressi contingentati, massimo 15 persone). Ha invece già riaperto da alcune settimane lo splendido parco che circonda l’edificio simbolo della città, che è fruibile gratuitamente tutti i week end fino a inizio ottobre. Come per tutte le aree verdi cittadine, l’accesso è consentito nel rispetto del mantenimento delle distanze di sicurezza e del divieto di assembramento.

Da alcuni mesi i treni della linea Bra-Cavallermaggiore sono fermi. Uno stop dovuto alla pandemia da Covid-19, che però è venuto meno a maggio per effetto del DPCM del 26 aprile 2020. Tuttavia, nonostante il via libera del Governo e le precedenti sollecitazioni degli utenti e dell’Amministrazione braidese, Trenitalia non ha ancora provveduto a ripristinare la linea, né a introdurre un servizio di bus sostitutivo. Nei giorni scorsi, il Comune ha incontrato i rappresentanti dell’azienda per chiedere nuovamente che la linea ferroviaria venga riattivata.

Domenica 26 luglio 2020 riapre i battenti la Zizzola, la grande “Casa museo dei braidesi” nella quale è possibile rivivere la storia della città attraverso innumerevoli fotografie, filmati e mappe interattive. L’iconica magione dalla pianta ottagonale, edificata nel 1840 sulla cima del Monteguglielmo, sarà visitabile i sabati e le domeniche d’estate dalle 10 alle 18 (ingressi contingentati, massimo 15 persone). Ha invece già riaperto da alcune settimane lo splendido parco che circonda l’edificio simbolo della città, che è fruibile gratuitamente tutti i week end fino a inizio ottobre. Come per tutte le aree verdi cittadine, l’accesso è consentito nel rispetto del mantenimento delle distanze di sicurezza e del divieto di assembramento.

Domenica 19 luglio 2020 è stato un giorno storico per la città di Bra e per tutto il territorio dell’Asl CN2. Proprio ieri, infatti, si è concluso il trasferimento dei servizi ospedalieri ancora attivi al “San Lazzaro” di Alba al nuovo ospedale di Verduno, che ha così iniziato ad operare a pieno regime.

Allegati:
Scarica questo file (flyer Asl.pdf)flyer Asl.pdf[Il depliant dell'Asl]211 kB