IoAiutoBra 1 rid

Notizie Home

Si rinnova anche quest’anno il progetto avviato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, in collaborazione con il Comune di Bra, la Caritas Diocesana di Torino e i Servizi Sociali Intercomunali Distretto di Bra, volto a sostenere le famiglie in situazione di temporaneo disagio abitativo anche a causa della crisi economica. Si tratta del bando “EmergenzaCasa 9”.

Da lunedì 20 luglio 2020 è pienamente operativo l’ospedale di Verduno. Ad aiutare le persone che un po’ spaesate si avvicinano alla nuova struttura, oltre al personale addetto all’accoglienza, ci sono anche i Volontari civici del Comune di Bra (arricchiti da alcune giovani new entry), che presidiano entrambi gli ingressi principali fornendo informazioni utili ed accompagnando i visitatori.

Il presidente Fabio Bailo ha convocato per martedì 28 luglio 2020 una nova seduta del Consiglio comunale di Bra, che si riunirà alle 15 nella sala “Achille Carando”del palazzo municipale. Oltre che alcune interrogazioni e due mozioni relative rispettivamente alla legge regionale di contrasto al gioco patologico e all’osservanza delle rappresentanze di genere, l’assemblea affronterà alcuni temi di natura economica, discutendo diverse variazioni al bilancio di previsione e la salvaguardia degli equilibri del documento finanzio 2020. Inoltre, il Consiglio sarà chiamato a valutare la creazione di una commissione d’indagine. Sarà possibile seguire il Consiglio comunale in diretta streaming e, successivamente, in differita, sul canale You Tube del Comune di Bra, collegandosi a questo link. (rb)

Sarà il capolavoro di Ferzan Ozpetek “La dea fortuna” il nuovo film in calendario nell’ambito della rassegna “Cinema d’estate”. L’appuntamento è per giovedì 30 luglio 2020 nei giardini del Belvedere della Rocca.

A pochi giorni dalla fusione che segnerà la definitiva incorporazione della Cassa di Risparmio di Bra in BPER Banca, prevista per il prossimo 27 luglio, l’istituto bancario ha donato al Comune un pezzo importante della sua storia secolare: si tratta dei dipinti a olio che ritraggono i fondatori del Monte di Pietà della Città della Zizzola, istituzione benefica sorta nel 1763 da cui successivamente, nel 1842, è nata la Cassa di Risparmio di Bra.