IoAiutoBra 1 rid

Notizie Home

Cinema Corto in Bra è alle porte. La direzione artistica, composta da Luca Busso, Luisa Grosso e Stefano Sardo, ha chiuso le selezioni e il 26 aprile avrà inizio uno dei festival internazionali del cortometraggio più importanti d’Italia: una kermesse di 6 giorni dedicata alla promozione del cinema breve, italiano e internazionale, giovane e sperimentale, ricco di idee e povero di mezzi. Le due sezioni fondamentali del Festival, Cinema Corto in Europa e Slow Food on Film, che prevedono quattro Premi, insieme al tradizionale Premio per la Miglior Sceneggiatura Originale Italiana, porteranno da tutto il mondo registi, sceneggiatori e produttori di corti nella frizzante cittadina piemontese, anche sede nazionale del movimento Slow Food, partner del Festival.

Proseguono a Bra le domeniche a piedi, tra le 12:30 e le 19, lungo tutto il mese di aprile (uniche eccezioni il giorno delle elezioni politiche e Pasqua) e quello di maggio. Nella scorsa domenica, 26 marzo 2006, sono stati parecchi gli automobilisti incappati nei controlli della pattuglia della Polizia Municipale. Il provvedimento in vigore anche per le prossime domeniche vedrà impegnate le pattuglie della Polizia Municipale per verificare il rispetto dell'ordinanza. Gli unici autorizzati a transitare sono coloro che hanno l'impianto a GPL o metano sul proprio autoveicolo e coloro che sono muniti dell'apposito tagliando arancione di autorizzazione al parcheggio invalidi.

Approvato il bilancio 2006 del Comune di Bra. Il Consiglio ha dato il via libera al documento che prevede un pareggio a quota 30.284.053,03 euro, senza incrementi tariffari e nelle aliquote fiscali. Questo in estrema sintesi il succo della manovra economica 2006 proposta dall'Amministrazione comunale braidese. Ad illustrarla nel dettaglio, l'assessore alle Finanze, Claudio Lacertosa, che ha ricordato come gli “obiettivi dell'Amministrazione sono fotografati nel bilancio, nel quale si è cercato di dare risposte concrete ai cittadini, con particolare attenzione ai settori del sociale, della scuola, della viabilità e dell'ambiente, con l'obiettivo di migliorare la qualità della vita cittadina”. Lo stesso Lacertosa ha messo in evidenza i punti principali della manovra: “blocco delle aliquote fiscali; razionalizzazione delle spese; investimenti ambiziosi; attenzione alle famiglie”.

Solidarietà alla Caritas braidese in Consiglio comunale, dopo il servizio mandato in onda dalla trasmissione di Italia Uno “Le Iene”. A leggere un documento, in apertura della seduta di ieri, giovedì 30 marzo 2006, è stato il capogruppo della Margherita Giovanni Fogliato, su un testo che ha trovato d'accordo anche il sindaco Camillo Scimone ed il presidente Gian Massimo Vuerich. “Forte e convinta solidarietà alla Caritas cittadina nella persona dei Parrocci, del direttore, di tutti i volontari per la riprovevole spettacolarizzazione e criminalizzazione data ad un episodio che poteva avere ben altra soluzione.” - è stata espressa dal Consiglio - “Solidarietà va a persone che quotidianamente, con semplicità e gratuità, come nella nostra città, si mettono al servizio di chi fa più fatica, si trova nel disagio e nella povertà. Il cercare l'audience a tutti i costi da parte dei mass media televisivi, non scalfisce minimamente la serietà e la lodevole azione condotta dalla Caritas cittadina, cui va tutta la nostra fiducia”. (rg)
Prosegue la visita della rappresentanza braidese presente in questi giorni in Argentina per occuparsi della fase preliminare del percorso che dovrà concretizzarsi in un gemellaggio fra la città di Bra e Corral de Bustos, località della provincia di Cordoba. Proprio in quest’ultima metropoli del sudamerica si è svolto ieri, giovedì 23 marzo 2006, un incontro tra i rappresentati dei Comuni di Bra e Corral de Bustos ed il viceconsole Giorgio Giacomello, accreditato presso il Consolato generale italiano di Cordoba. Le delegazioni, guidate dall’Intendente Gustavo Miguel Torre e dal consigliere Valter Bergesio, hanno potuto approfondire, con un colloquio schietto e cordiale con il diplomatico italiano, gli aspetti che devono essere valutati ed approfonditi dalla amministrazioni comunali nel momento in cui si apprestano a stringere legami di gemellaggio.